Calciomercato Inter, il giovane Amuzu fa gola. La situazione

I nerazzurri pescano in Belgio per il futuro. Piace il classe 1999 dell'Anderlecht

90
Calciomercato Inter Joao Mario

La società nerazzurra continua ad infittire la ricerca di giovani talenti sparsi nel mondo. Piace Amuzu

L’Inter affronterà nel monday night l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. I nerazzurri vogliono dare continuità al momento di forma cercando di non fare passi falsi verso la conquista del 19° scudetto. Il mese di marzo sarà importante non solo per il campo ma anche dal punto di vista societario. Entro il 31 la famiglia Zhang dovrà rispettare dei vincoli per evitare di essere sanzionati dalla UEFA. Il figlio Steven non ha alcuna intenzione di vendere la società, considerando soprattutto il momento che la squadra di Antonio Conte sta attraversando. Sul piatto c’è l’offerta della BC Partners; il fondo inglese vuole acquisire il club. Stevan Zhang sta studiando una soluzione che lo vedrebbe a capo dell’Inter almeno fino alla fine della stagione. Intanto, nonostante la situazione i dirigenti dell’Inter non sono fermi sul mercato.

Inter, piace il giovane Amuzu dell’Anderlecht

Secondo quanto riferito da FcInterNews.it, sul taccuino di Beppe Marotta e Piero Ausilio c’è il nome di Francis Amuzu. Si tratta di un’ala molto promettente dell’Anderlecht che piace anche alla Roma, all’Eintracht Francoforte e al Fenerbache. Il giove belga è un calciatore veloce in grado di saltare l’uomo oltre che ad avere la capacità di giocare sia a destra e sia a sinistra. Il costo del cartellino è molto contenuto visto che per acquisirlo a titolo definitivo l’Anderlecht chiede almeno 8-10 milioni di euro. Si tratterebbe di un acquisto molto importante e dal prezzo non esorbitante e in più di un calciatore giovane che ha molti margini di miglioramento. In Belgio è addirittura paragonato a Raheem Sterling, attaccante del Manchester City. Amuzu piace e non poco alla dirigenza ma al momento sta temporeggiando per capire lo sviluppo della questione societaria. Una cosa è certa: gli addetti al calciomercato non sono fermi e stanno lavorando sotto traccia.