Europei, due giocatori positivi: paura nella Nazionale svedese

Europei, Kulusevski e Svanberg positivi al Covid: focolaio Svezia? Dopo l’esterno della Juve, contagiato anche il centrocampista del Bologna. Il ct Andersson: "Una notizia triste, speriamo che Dejan possa rientrare dopo la partita con la Spagna"

27

Europei, paura Covid-19

Con l’Europeo alle porte, a pochi giorni dall’inizio, torna la paura da Covid-19 in Nazionale. Questa volta è la Svezia a tremare, due i giocatori fino ad oggi contagiati. Ieri la notizia di Kulusevski, oggi anche quella di Svanberg.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>>

Europei, pericolo focolaio nella Nazionale Svezia

Dejan Kulusevski e Mattias Svanberg rischiano di saltare Euro2020. L’esterno della Juventus e il centrocampista del Bologna sono risultati positivi al Coronavirus.

Lo staff medico svedese ha dichiarato: “Ha una carica virale molto bassa e non dovrebbe aver infettato altri componenti della squadra”. Janne Andersson, ct svedese, ha detto: “È una notizia triste per noi ma soprattutto per Dejan. Al suo posto non chiameremo riserve e speriamo che possa rientrare in squadra dopo la partita contro la Spagna“.

Secondo il medico della nazionale svedese, Anders Valentin, sul contagio di Kulusevski ha affermato: “E’ stato contagiato fuori dal ritiro, non ha avuto contatti con nessun giocatore, e che quindi c’è una buona speranza che non abbia infettato altri giocatori. Abbiamo identificato quelli che gli sono stati più vicini, quelli che si sono seduti e hanno mangiato con lui e gli sono stati vicini nell’autobus. Quelle persone non hanno sintomi. Saranno testati oggi e avremo una risposta molto presto. Ma se sono stati infettati, probabilmente è successo ieri, e poi avrà un effetto positivo nel corso di questa settimana. Seguiamo questi giocatori molto da vicino e faremo nuovi test su di loro tra tre giorni. Se sono stati infettati ora, non apparirà ancora per pochi giorni. Seguiamo le raccomandazioni dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica. Dovresti stare a casa per sette giorni, di cui due senza sintomi. Sicuramente Kulusevski non ci sarà con la Spagna“.