Fantacalcio 2019-2020, i nostri consigli per vincere

1049

Fantacalcio, consigli per la vostra Asta

Per i veri fantallenatori il countdown è iniziato da tempo, oramai manca sempre meno all’inizio della nuova stagione di Fantacalcio. E’ tempo quindi di prepararsi per l’Asta: come? Studiando, in particolare le probabili formazioni delle squadre di Serie A e le schede con i consigli fantacalcio sui nuovi arrivi.

Oltre allo studio, è importante però svolgere correttamente l’Asta, senza cadere nei classici tranelli o commettere gli errori più comuni. Fortunatamente il team di FantaMaster, composto da veri esperti di questo bellissimo gioco, accorre in vostro aiuto per consigliarvi e guidarvi.

Asta del Fantacalcio: gli errori da evitare

Suddividere il budget: indipendentemente da quale sia il vostro budget o come sia configurata la vostra Asta, è fondamentale avere in mente una corretta divisione del budget per ciascun ruolo. Infatti, com’è normale che sia, una buona parte del budget va destinata all’attacco, che classicamente è il reparto con il potenziale bonus più alto. Di conseguenza, arrivare all’asta per gli attaccanti avendo poco budget, rischia di estromettervi dalla corsa ai migliori bomber e compromettere non solo l’esito dell’asta ma addirittura l’intera stagione.

Creare una lista di obiettivi per slot: soprattutto in leghe numerose, è chiaramente impossibile creare una rosa composta da soli “top player”. Per questo è importante fissare degli obiettivi e dividerli per slot. In soldoni, vuol dire che per ciascun reparto dovrete avere 1 o 2 top, una serie di giocatori affidabili dal rendimento assicurato, e infine qualche potenziale sorpresa o scommessa da pagare poco.

Non fatevi prendere dall’euforia del talent scout: ci siamo cascati tutti almeno una volta nella vostra “carriera” da fantallenatore, ci facciamo prendere dalla voglia di sentirci “talent scout” e scoprire il futuro campione, il giovane talentuoso pronto ad esplodere. Come abbiamo detto in precedenza, qualche scommessa al Fantacalcio ci sta, ma non bisogna esagerare, altrimenti rischiate seriamente di fare fatica a schierare 11 titolari.

Non innamoratevi dei calciatori: questo consiglio si ricollega a ciò che abbiamo detto prima. Ci sarà sicuramente un giocatore che vi piace particolarmente e che vorreste prendere a tutti i costi. Purtroppo, all’asta dovrete fare i conti anche con i vostri avversari, questo vuol dire che il prezzo del vostro pupillo rischia di alzarsi parecchio. In questo caso, vi consigliamo di saper giudicare con freddezza quando è il momento di lasciar perdere. Per questo motivo, può tornarvi utile stabilire un tetto massimo da non sforare in nessun caso.

Valutate i giocatori in ottica fantacalcistica: l’errore che si commette spesso, soprattutto quando si è alle prime armi, è quello di valutare un giocatore per le sue qualità tecniche, senza considerare la sua appetibilità in ottica Fantacalcio. Cosa vuol dire? Ad esempio, molti calciatori di squadre blasonate, pur essendo degli ottimi prospetti, possono essere poco interessanti in ottica Fantacalcio, a causa dell’elevato turnover o della folta concorrenza per una maglia da titolare. Analogamente, alcuni giocatori di squadre medio-piccole, pur non essendo dei campioni assoluti, al Fantacalcio possono risultare molto preziosi grazie al loro posto da titolare assicurato e alla costanza di rendimento. Dopo tutto, non bisogna mai dimenticare che al Fantacalcio contano solo i voti e i bonus, nient’altro.