La Juve vince ma non convince (2-0)

98

Pogba

La Juventus vince ma, non si può certo dire che convince. Nel ritorno in Europa dei bianconeri di Conte, dopo la sconfitta di Istanbul, che è costata l’eliminazione dalla Champions League, la Juventus batte 2-0 il Trabzonspor nei sedicesimi di Europa League, soffrendo più del previsto e giocando una gara molto al di sotto delle aspettative. La vecchia signora soffre le notti europee, non c’è dubbio, ma stasera era importante vincere e vittoria è stata, anche e soprattutto in vista della gara di ritorno tra una settimana a Trebisonda. Ad aprire il match è stato uno dei giocatori più attesi, Daniel Pablo Osvaldo, l’ex attaccante del Southampton fa quello per cui è stato preso, i gol. Al 15′ Tevez cerca d’impostare, la palla rimbalza su un difensore, che involontariamente libera la punta di Conte, Osvaldo è bravo ad essere cinico e con l’aiuto del numero uno ospite fa 1-0.

I bianconeri però non volano, restano fermi come se aspettassero gli avversari, la partita non è bella e le azioni sono davvero poche. In difesa i padroni di casa rischiano troppo, Ogbonna non è in giornata e se non fosse per l’imprecisione dei turchi il risultato cambierebbe subito. Il Trabzonspor ci prova come può, ad inizio ripresa può recriminare per un gol annullato forse ingiustamente, ma per il resto non è in grado d’imporre quasi mai il suo gioco. È una fortuna per la vecchia signora che, lontana parente di quella che stravince in Italia, fa davvero poco, nonostante un ottimo Marchisio che in mezzo al campo torna ad essere il calciatore che ci aveva abituato nel recente passato. I minuti passano lentamente il 2-0 arriva nel finale, merito di Pogba che, prima al 90′ colpisce un palo clamoroso e poi in pieno recupero di destro realizza il 2-0 che vuol dire, quasi, qualificazione.