Lo sport in pillole: Ibra al settimo cielo, Messi infortunato. Blatter e Platini sulla graticola

253
Zlatan Ibrahimovic ph: Fornelli/Keypress

Succede che ad una certa età si possa incorrere  in  infortuni più frequenti come nel caso di Messi e dello sfortunato Aguero, mentre per altri la via del tramonto sembra non arrivare mai, vedi Ibra convocato in nazionale. Lo svedese (dall’alto della sua esperienza ultraventennale) più invecchia è più diventa indispensabile per i giovani colleghi  e per i tecnici che lo allenano. Blatter e Platini alle prese con la giustizia.

Messi

Messi

Lionel Messi dice addio alla gara di Champions contro il Lipsia per via dell’infortunio al tendine del ginocchio sinistro avvenuto durante l’incontro in Ligue 1 di venerdi scorso contro il Lilla. In dubbio anche la prossima di campionato contro il Marsiglia,  la rivale più temibile in campionato.

Aguero

Il giocatore, in un recente post su Twitter, ha dichiarato di sentirsi bene e di essere di buon umore per recuperare dall’infortunio. L’attaccante del Barcellona è stato colpito da un attacco di aritmia che lo terrà lontano dai campi almeno per 3 mesi.

Ibrahimovic

Il ct. svedese Andersson ha convocato il gigante Zlatan per il prossimo doppio impegno di qualificazioni mondiali contro Georgia e Spagna. Il tecnico svedese è entusiasta della voglia di entrare nel gruppo di Ibra, che farà da chioccia ai suoi compagni in campo.

Haaland

Il Borussia Dortmund sta cercando di dissuadere il talento norvegese dalla corte spietata del Real Madrid, che sarebbe disposto a pagare la clausola da 75 milioni di euro per portarlo prima in Spagna. Il ds. Khel e la società vogliono fargli capire che in Germania può ancora crescere molto ed in serenità.

Il caso Blatter-Platini

Il Pm svizzero ha chiesto il rinvio a giudizio per truffa (appropriazione indebita) per gli ex presidenti di FIFA ed UEFA. Il caso riguarda la discussa tangente da 2 milioni di franchi che la FIFA diede all’ex bianconero nel lontano 2011.

Gli arbitri delle italiane in Europa e Conference League

L’UEFA ha designato per Legia Varsavia-Napoli il belga Lawrence Vissel, mentre per Marsiglia-Lazio (trasferta vietata ai tifosi biancocelesti dalle autorità transalpine per apologia e cori razzisti) arbitrerà lo spagnolo Josè Maria Sanchez. Per la Roma, impegnata in Conference League contro il Bodo-Glimt, dirigerà la partita  l’ellenico Anastasios Papapetrou.

Nella capitale la tifoseria si aspetta un pronto riscatto per riprendersi dalle ultime cocenti delusioni di coppa e di campionato;  una larga vittoria non cancellerà  comunque la batosta dell’andata, ma sarà meglio vincere che non.

Fonte: Rai Sport

Autore: Fabio Faiola