Nba, Super Doncic ne fa 42. Sconfitta per Gallinari & co.

49
Nove le partite che si sono giocate nella notte NBA. A regalare spettacolo ancora una volta un Super Doncic in tripla doppia.

 

Aprono i giochi i vincitori New York Knicks, 123-105, in casa, contro i Cleveland Cavaliers, privi di Kevin Love. Merito, soprattutto, di un Julius Randle che ne mette 30 tirando 12/17 dal campo e di un Marcus Morris che ne aggiunge 23 con 12/13 ai liberi. Il migliore è il rookie Kevin Porter Jr. che segna 18 punti.

Tutto facile per gli Indiana Pacers che, in trasferta, passeggiano sui Brooklyn Nets orfani di Kyre Irving, per 115-86. Per la franchigia di Indianapolis ci sono 44 punti in due di Aaron e Justin Holiday, mentre TJ Warren ne aggiunge 19 e Domantas Sabonis 16. L’unico a salvarsi dei Nets è Spencer Dinwiddie che ne mette a referto 28.

A vincere senza alcun tipo di problema sono anche i campioni in carica, i Toronto Raptors, che all’Air Canada Centre travolgono con un pesante 132-96 gli Charlotte Hornets. Ben sette i giocatori mandati in doppia cifra dai canadesi, tra cui spicca OG Anunoby che ne fa 24 con 10/13 dal campo.

Ottavo successo consecutivo per gli Houston Rockets che in casa si sbarazzano dei Portland Trail Blazers per 132-108. Harden ne fa 36, pochi tenendo conto la media su cui viaggia “The Beard”. Westbrook aggiunge una tripla doppia da 28 punti, 13 rimbalzi e 10 assist e Clint Capela completa la festa texana con 22+20 carambole.

33 punti di Gianni Antetokoumpo permettono ai Milwaukee Bucks di sbarazzarsi, grazie anche a un grande quarto quarto, dei Chicago Bulls. Risultato finale 115-101 per la squadra del Wisconsin. Vittoria mai in discussione, in una partita a punteggio basso, per i Boston Celtics sul campo dei Phoenix Suns. 99-85 dirà il tabellone alla sirena di fine ultimo periodo. Migliore in campo un Jayson Tatum da 26 punti e 11 rimbalzi.

Luka Doncic, supereroe da 42 punti, 11 rimbalzi e 12 assist regala ai Mavericks la vittoria di 117-110, annullando nel derby texano i San Antonio Spurs. Non basta un DeRozan da 36 punti ai cadetti di coach Pop per evitare la quinta sconfitta in sei partite esterne.

Vincono in trasferta i Minnesota Timberwolves per 112-102 sul campo degli Utah Jazz. Merito di un Karl Anthony Towns da 29 punti e 13 rimbalzi e demerito di Conley e Mitchell che tirano 11/39 in due.

Non va come sperato la prima partita da ex di Danilo Gallinari contro i Los Angeles Clippers. I suoi Oklahoma City Thunder, cadono allo Staples Center, raccogliendo la quinta sconfitta su cinque partite giocate in trasferta. I padroni di casa, ad ogni modo, vincono di misura, 90-88, grazie a una bomba di Paul George a 25″ dalla fine. Migliore in campo Montrezl Harrel che mette a referto 28 punti, 12 rimbalzi e 5 assist. Per il Gallo sono 14 con 3/13 dal campo.

RECAP DELLA NOTTE

Cleveland Cavaliers – New York Knicks 105-123

Indiana Pacers – Brooklyn Nets 105-86

Charlotte Hornets – Toronto Raptors 96-132

Portland Trail Blazers – Houston Rockets 108-132

Milwaukee Bucks – Chicago Bulls 115-101

San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 110-117

Boston Celtics – Phoenix Suns 99-85

Minnesota Timberwolves – Utah Jazz 112-102

Oklahoma City Thunder – Los Angeles Clippers 88-90