Atalanta – Real Madrid, blancos in emergenza | Le probabili formazioni

100
Atalanta Real Madrid
Zinedine Zidane ph : Fornelli/KeyPress

Real Madrid in emergenza per la gara con l’Atalanta

Emergenza infortuni per il Real Madrid, l’Atalanta ci crede e spera nell’impresa contro i galacticos. Infortuni e covid mettono ko il Real di Zidane, spagnoli in piena emergenza per la gara contro i bergamaschi. Contro i nerazzurri in panchina solo primavera per Zinedine Zidane, i nerazzurri di Gasperini cercheranno di sfruttare al meglio l’occasione per puntare ad uno storico passaggio del turno contro i galacticos.

Le probabili formazioni di Atalanta Real Madrid

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, De Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Ilicic, Zapata.
REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Vazquez, Varane, Nacho, Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; Asensio, Mariano Diaz, Vinicius.

Il Blancos del Real Madrid

Tradizionalmente la divisa casalinga del Real Madrid è completamente bianca. Il completo bianco fu rimpiazzato nel 1925 da una divisa spezzata, con i calzoni neri, sul modello della compagine londinese del Corinthian. Nei primi anni 1940, alla maglia furono aggiunti dei bottoni e lo stemma fu spostato sul lato sinistro del petto, all’altezza del cuore, posizione dove si trova tuttora. Il 23 novembre 1947, in un derby con l’Atlético Madrid, il Real Madrid divenne la prima squadra spagnola a indossare maglie numerate. Nel 1965 la squadra giocò un’amichevole contro il River Plate indossando una maglia verde.

I numeri di Zidane

Zidane, da allenatore del Real Madrid, ha vinto tre UEFA Champions League (record condiviso con Bob Paisley e Carlo Ancelotti), due campionati spagnoli (2016-2017 e 2019-2020), due Supercoppe UEFA, due Supercoppe di Spagna e due Coppe del mondo per club. Eccezion fatta per il naturalizzato Helenio Herrera, Zidane è stato il primo e unico tecnico francese vincitore della Champions League. È, con Fabio Capello e Marcello Lippi, l’unico allenatore ad aver raggiunto tre finali consecutive della Coppa dei Campioni/Champions League, ma l’unico ad averle vinte tutte, diventando così il primo allenatore a vincere tre edizioni consecutive della massima competizione europea per club.