Roma-Lazio, si avvicina il Derby di Coppa Italia

19888

Focus in attesa della stracittadina della Capitale che andrà in scena il 1 marzo

 

 

Grande attesa per la semifinale di Coppa Italia che vedrà protagoniste le due compagini capitoline, di nuovo contro dopo quel fatidico 26 maggio che sancì la Lazio come vincitrice della finale dell’edizione 2012/2013.

Quel fatidico 26 maggio: è proprio legato a questa data l’ultimo “storico” match di Coppa tra le due squadre. Storico perchè in quella partita entrambe le formazioni, senza più pretese da un campionato disputato in maniera anonima, arrivarono alla finale con l’unico obiettivo assoluto di vincere l’ultimo trofeo ormai rimasto appetibile, ma soprattutto vincerlo battendo i rivali di sempre. Un confronto vissuto sempre in maniera viscerale che avrebbe sancito la supremazia nella Capitale. Tutti sanno come è andata a finire: Lulic al 71′ segna il gol che portò in paradiso i laziali e sprofondò all’inferno i romanisti.

Da allora però solo vittorie romaniste: quella che sembrava potesse essere la pietra tombale sulla rivalità tra Roma e Lazio, in realtà fu il viatico per un periodo che da allora fino ad oggi ha visto statisticamente il prevalere della società romanista. Ai giallorossi 5 degli ultimi 7 derby di campionato disputati, con 2 soli punti guadagnati dalla Lazio nei restanti pareggi. Da ricordare la sfida del 25 maggio 2015 (2-1 per i giallorossi) che valse il secondo posto alla Roma a scapito della stessa Lazio, arrivata terza a fine campionato, e quella del 3 aprile 2016, dove i “lupacchiotti” di Spalletti strapazzarono con un sonoro 1-4 la formazione di Pioli, esonerato poi da Lotito a seguito della sconfitta. Al suo posto l’attuale allenatore della Lazio Simone Inzaghi.

Il ritorno del derby serale, il ritorno del derby delle curve: grande attesa anche per un particolare non da poco, con l’ufficialità data dalla Lega che la partita si giocherà la sera alle ore 20:45. Un ritorno al sicuramente più evocativo derby serale che per quattro anni mancava a Roma, a seguito di violenti scontri in zona Tor di Quinto e ponte Duca d’Aosta. Il grave bilancio di sei accoltellati, otto feriti, quattro arresti e numerosi Daspo, la causa dello stop alle partite serali. Ufficiale anche la rimozione delle barriere nelle curve, anch’esse erette per prevenire eventuali scontri nei due settori più delicati. Mossa che potrebbe significare il ritorno delle tifoserie dopo mesi di “sciopero del tifo” per protesta contro la misura cautelativa presa dallo Stato.

Nonostante le squadre si dichiarino attualmente concentrate sui rispettivi impegni di campionato (Udinese per la Lazio in casa, Inter a San Siro per la Roma), la certezza è che per entrambe questa non sarà una semifinale qualsiasi di Coppa Italia, ma l’ennesima sfida per il predominio di una delle stracittadine più accese di Italia.