Serie A: Atalanta e Milan in vetta; pari tra Lazio ed Inter, caos Covid sul campionato

Volano Milan ed Atalanta, ma sul campionato incombe il pericolo Covid

153
Ph: Salvatore Fornelli

Atalanta e Milan volano, ma sul campionato aleggia l’ombra del Covid

Terzo turno pesantemente condizionato dal Covid; oltre al rinvio, già deciso da alcuni giorni, della sfida tra Genoa e Torino, è deflagrato nella giornata di sabato il “caso Napoli” che certamente continuerà a far discutere nei prossimi giorni o addirittura mesi. La società partenopea infatti, sentito il parere della Asl competente, ha deciso di non far partire la squadra per Torino a seguito della positività al virus riscontrata a due calciatori azzurri, scatenando le logiche e per certi versi scontate reazioni della Juventus, decisa a giocare comunque, e della Lega che ha ribadito che “non sussistevano impedimenti alla disputa della gara”, dando in pratica il via al Giudice Sportivo che, con ogni probabilità, assegnerà al Napoli la sconfitta per 3-0 a tavolino. Ovvio che la questione avrà un lungo strascico sulla scorta dei ricorsi che la società del presidente De Laurentiis presenterà nelle varie sedi sportive e non…

Gomez e Leao portano in vetta Atalanta e Milan

Detto del solito pasticcio all’italiana, il campo ha formato in classifica una coppia decisamente inedita e per certi versi inaspettata: Atalanta e Milan comandano a punteggio pieno il campionato e lo fanno, sia pure in maniera diversa, con pieno merito. Ciò nonostante, le quote scudetto per queste due squadre sono ancora molto alte, come si evince da alcuni siti scommesse con puntata minima 50 centesimi.

L’Atalanta piega il Cagliari già nel primo tempo, anche se i sardi con la prima rete di Godin, avevano per un momento illuso i propri tifosi di potersela giocare alla pari. Ma Gomez & co. in questa fase della stagione sono irrefrenabili e grazie ad un pressing asfissiante ed alle giocate di classe del capitano, di Muriel  e Zapata hanno messo al sicuro i tre punti quasi in scioltezza.

Fatica di più il Milan, reduce dalle fatiche di coppa, che supera lo Spezia nella ripresa grazie alla prima doppietta “italiana” di Leao ed al diagonale di Hernandez, protagonista assoluto sulla fascia sinistra. Pioli continua così la sua straordinaria striscia positiva e può guardare al futuro con grande fiducia, anche perché la società sta provvedendo a rinforzare ancora la squadra con altri due acquisti (Dalot e Hauge).

Pareggiano Lazio ed Inter; occasione persa da Conte, punto d’oro per Inzaghi

Stesso appoggio non ha ricevuto finora Simone Inzaghi che contro l’Inter deve affidarsi ai “soliti noti” visto il ritardo accusato dalla Lazio in sede di campagna acquisti. All’Olimpico però i biancocelesti giocano una buona gara e grazie ad un imperioso colpo di testa di Milinkovic-Sakic agguanta l’Inter di Conte, passata con Lautaro ed in vantaggio di un uomo per una ventina di minuti (a proposito, assolutamente insufficiente la direzione di gara dell’arbitro Guida). Imperdonabile per una squadra che vuole vincere lo scudetto non riuscire a chiudere la partita contro una formazione in grave difficoltà fisica.

Prime gioie per Roma e Samp

Prime vittorie in campionato, entrambe in trasferta, per Roma e Sampdoria che espugnano il Friuli di Udine ed il Franchi di Firenze dove, forse, Chiesa potrebbe aver disputato la sua ultima gara in viola prima di passare alla Juventus (il calciomercato chiuderà domani sera). Proprio un palo nel finale dell’esterno gigliato nega alla Fiorentina un pareggio che forse sarebbe stato il risultato più equo.

Una prodezza di Pedro dalla distanza è bastata alla Roma per far sorridere finalmente Fonseca; Lasagna e Dzeko si segnalano per i loro clamorosi errori sotto porta.

Benissimo il Sassuolo, con Caputo e Berardi sugli scudi, e soprattutto il Benevento di Superpippo  Inzaghi che supera il Bologna grazie a Lapadula ed incamera la seconda vittoria in tre partite, andando oltre ogni più rosea previsione della vigilia.