Il Manchester United si fionda su un gioiellino dell’Inter

Gli inglesi puntano su Bastoni per rinforzare la difesa in vista del prossimo anno

81
Inter Shakhtar Donetsk highlights
esultanza Inter foto Fornelli/Keypress

Il club inglese cerca nuovi difensori per il futuro, sul taccuino c’è il giovane Bastoni dell’Inter

Il Manchester United sta disputando un’ottima stagione. I Red Devils occupano la seconda posizione in Premier League, un piazzamento così alto mancava da tempo. La squadra di Ole Gunnar Solskjaer punta nuovamente alla qualificazione alla prossima Champions League, la Premier sembra al momento un miraggio visto che il City ha già 12 punti di vantaggio e sembra irrecuperabile. L’avventura in Champions questa stagione è terminata ai gironi, gli inglesi sono retrocessi in Europa League e dopo aver eiminato la Real Sociedad affronteranno il Milan agli ottavi. Con l’avvento dell’allenatore norvegese, il Manchester sta pian piano tornando ai massimi livelli e per farlo punta ai migliori giocatori in giro per il mondo. Per il prossimo mercato il manager dei Red Devils vuole intervenire per rinforzare la difesa e avrebbe messo nel mirino un giocatore della Serie A.

Bastoni piace al Manchester United

Secondo quanto riferito da TodoFichajes, il Manchester United sta lavorando per portare in Inghilterra un paio di difensori. Nel mirino c’è Alessandro Bastoni, classe 1999 dell’Inter che sta disputando una stagione davvero importante. Le prestazioni dell’italiano sono ormai in crescita da anni e con l’avvento di Antonio Conte sta raggiungendo una maturità di un certo livello. Il suo contratto scade a giugno 2023, l’Inter vorrebbe trovare una soluzione per il rinnovo ma al momento la situazione societaria sta bloccando tutto. Per il portale spagnolo per il difensore della Nazionale il Manchester sta preparando un’offerta da 60 milioni di euro. Al momento non c’è stato nulla di ufficiale tra il Manchester United e l’Inter ma in estate questo sarà uno scenario di mercato da non escludere. Bastoni, però, rappresenta un punto fermo del progetto nerazzurro e strapparlo non sarà facile.