Calciomercato Inter: Vidal si o Vidal no? Ecco cosa sta succedendo

90

Il cileno del Barcellona è l’obiettivo numero uno dell’Inter per il centrocampo. Ecco a che punto è la trattativa per portare Vidal a Milano

Il calciomercato sta entrando sempre più nel vivo e in casa nerazzurra dopo gli arrivi di Hakimi e Kolarov è l’ora di sistemare la mediana. Antonio Conte vuole ritrovare il suo pupillo Arturo Vidal che sotto la sua guida fece faville alla Juventus.

L’Inter però è in attesa che il suo agente Felicevich riesca ad ottenere lo svincolo dal Barcellona. Una possibilità concreta visto l’importante stipendio che percepisce il calciatore (oltre 8 milioni di euro). Il club catalano in crisi societaria ha bisogno di ridurre il monte ingaggi, motivo per il quale Vidal è in cima alla lista dei partenti.

Questo genere di operazioni però richiedono delle tempistiche particolari e quindi è più che probabile che la chiusura possa slittare ancora. Nel frattempo ad Appiano bisogna anche capire quale sarà il futuro di Radja Nainggolan. La cessione (a titolo definitivo) rimane l’ipotesi più probabile, ma allo stato attuale non è da escludere nemmeno l’opzione permanenza.

Inter: l’alternativa a Vidal

Dal canto suo la società meneghina sta comunque sondando il terreno per eventuali alternativa, una su tutte N’Golo Kante del Chelsea. Sul centrocampista francese di origini maliane c’è anche il Manchester United. Insomma anche questa pista non si preannuncia per niente semplice.

Le operazioni in uscita dell’Inter

Tutto però ruota intorno agli esuberi che sono decisamente tanti. Oltre a Nainggolan, l’Inter si ritrova ancora sul groppone ancora Perisic, tornato dal prestito dal Bayern Monaco. I tedeschi hanno ritenuto troppo alta la richiesta di riscatto di 20 milioni di euro da parte di Marotta. Tra i calciatori a cui trovare una sistemazione ci sono anche i vari Brozovic, Lazaro, Karamoh, Vecino, Joao Mario e Dalbert. Questi ultimi due sono rientrati rispettivamente dai prestiti a Lokomotiv Mosca e Fiorentina e non rientrano nei piani futuri.