Clippers, dopo due partite riecco Kawhi Leonard e Paul George

98

Mentre gli Utah Jazz continuano a correre veloci in vetta alla Western Conference, i Los Angeles Clippers continuano a tenere il passo. Dopo la vittoria per 116-90 contro gli Orlando Magic, i californiani possono sorridere anche per aver ritrovato in campo Kawhi Leonard e Paul George.

I due tenori della squadra allenata da Coach Lue, infatti, erano stati fermati a inizio settimana dai protocolli di tracciamento dei casi covid-19 previsti dalla lega. Alla fine i due hanno saltato solo due gare, quella persa contro gli Atlanta Hawks e quella vinta contro i Miami Heat. Tornati come detto in azione la scorsa notte, il loro stop è stato tutto sommato breve.

Leonard e George hanno bagnato il ritorno in campo segnando rispettivamente 24 e 26 punti. “Ultimamente stavamo giocando molto bene, è stato un peccato doverci essere presi una pausa. Ma alla fine la sicurezza prima di tutto, lo sappiamo bene.” ha commentato l’ex Oklahoma City Thunder.

“E’ stata una seccatura perché stavamo viaggiando su buoni ritmi.” ha concordato Leonard “Io la vedo così. Voglio solo giocare e migliorare la nostra intesa di squadra. Capiamo i protocolli però, ed è stata un’occasione per gli altri ragazzi di fare un passo avanti.”

“Penso che riaverli presenti sia stato molto importante.” ha infine aggiunto Coach Lue “Ci rendono la vita più facile. Quando li raddoppiano è tutto più facile perché possiamo liberare gli altri al tiro.”

I Clippers ora continueranno il proprio viaggio ad Est incontrando i sorprendenti New York Knicks e i potenziali rivali da titolo dei Brooklyn Nets, sfida segnata senza dubbio con una X rossa sul calendario.