Calciomercato Barcellona, si decide il futuro di Coutinho: i dettagli

51
Coutinho
Foto Wikicommons

Ieri si celebrava l’ultimo atto della grandiosa cavalcata interista che ha portato al triplete. La campagna acquisti estiva che si apriva dopo la finale di Champions a Madrid, ha condotto a Milano un giocatore piccolo e magrolino. Fisicamente non era esaltante ma si diceva del gran bene di quel Philippe Coutinho che in breve tempo sarebbe dovuto diventare il nuovo Sneijder.

Coutinho, alla ricerca di sé

All’Inter non è riuscito a trovare se stesso. L’esperienza però gli è servita. Infatti al Liverpool è esploso diventando idolo dei tifosi e dell’allenatore che più lo ha esaltato, Jürgen Klopp. Dopo Anfield, il Barcellona e il Bayern Monaco. Due esperienze nel complesso negative, in cui non è mai riuscito a dare il meglio di sé. In entrambi i casi non ha mai trovato la giusta posizione in campo, quello spazio ormai mitico in cui un tempo potevano stare solo i numeri 10. A questo bisogna aggiungere che sono stati troppi i 160 milioni complessivi pagati dai blaugrana. Esagerati i 120 milioni chiesti ai bavaresi per il riscatto. Infatti l’amministratore delegato del Bayern Karl-Heinz Rummenigge ha annunciato che l’opzione è scaduta e il club non ha voluto esercitarla. Ora Coutinho deve ritrovare se stesso, probabilmente non in Baviera né in Catalogna.

Barcellona, Coutinho in partenza

L’idea del Barcellona è di rientrare in parte dell’enorme esborso. Nessuno quindi può aprire bocca e trattative con meno di un’ottantina di milioni come base di partenza. E’ una spesa notevole e molto rischiosa. Il club che viene subito in mente per un’operazione del genere è il Newcastle United. La società sta per passare nelle mani di un fondo saudita che sembra disposto ad investire importanti cifre. Coutinho sarebbe il nome che infiammerebbe subito l’animo, la curiosità e il portafoglio dei tifosi. Il brasiliano invece ritornerebbe in Premier League dove ha vissuto i giorni migliori della sua carriera. Se dovesse arrivare alla corte dei Magpies, come si vocifera, anche Gareth Bale, allora non resterebbe che sedersi comodi e allacciarsi le cinture.