Formula 1: restano sempre aperte le porte del web

Formula 1 e il web, binomio vincente

161
Ferrari Imola

A fronte delle chiusure al pubblico rispetto alle maggiori gare di Formula 1 del 2021, cresce comunque l’utenza degli appassionati digitali, dallo streaming alle scommesse online, fino ai social. Le ultime notizie dal fronte della Formula 1 parlano chiaro: le principali competizioni automobilistiche hanno visto e vedranno ancora, in questo 2021, le porte chiuse ai tifosi.

Dopo Imola, in occasione del secondo Gran Premio della stagione di Formula 1 di metà aprile, anche il Gp di Spagna si prepara infatti a una corsa senza pubblico, con la gara di Montmelò: dietro indicazioni della Protezione Civile catalana, dal 7 al 9 maggio prossimi, dunque, sul noto tracciato di Barcellona non ci saranno tifosi, e i biglietti già acquistati in prevendita saranno rimborsati.

Le misure di sicurezza connesse alla gestione dell’emergenza sanitaria mondiale, però, non fermano i tifosi della Formula 1, che sempre più si dimostrano digitalizzati, e pronti a seguire i propri campioni attraverso le proposte delle tv in streaming, così come tramite le quote del betting online, senza escludere ovviamente l’aspetto social, ormai fondamentale per la condivisione di notizie, indiscrezioni ed emozioni sportive.

Il seguito della Formula 1, secondo l’indagine di Liberty Media relativa al 2020, ha visto infatti un notevole incremento delle piattaforme digitali, con una lieve penalizzazione per le trasmissioni tv tradizionali. A fronte di un leggero calo del pubblico generale (rispetto al 2019), l’impennata di canali come YouTube, Facebook, Instagram e Twitter è stata infatti del 99 per cento.

Una platea di tifosi sempre più informata e digitalizzata, dunque, quella della F1, come conferma anche il mondo del betting online, che vede attivo un relativo pubblico di utenti particolarmente specializzato, almeno a giudicare dalla tipologia di quote degli operatori di settore, le quali, in maniera piuttosto tecnica, spaziano attualmente dal “Mondiale Costruttori 2021” fino alla “Scuderia del vincente”. Una tendenza, quest’ultima, che non ha escluso gli avventori meno esperti, i quali, con i bonus per scommesse senza deposito minimo o attraverso le classiche quote sul “vincente” (opzione che ha riscosso particolare successo nella sfida di aprile tra Verstappen e Hamilton) hanno potuto comunque interagire con le maggiori gare della F1.

Intanto giunge una buona nuova per i fan della F1, non solo dal fronte digitale, sebbene questa includa una variante di rilievo dal punto di vista tecnologico: il GP di Monaco del 23 maggio sarà a porte aperte per i tifosi, sebbene, come è stato ufficialmente annunciato, con una capienza ridotta, per ovvi motivi, al 40 per cento. E proprio qui si inserisce l’iniziativa di Charles Leclerc, destinata ai 500 possessori di un biglietto per la tribuna K: oltre ai gadget firmati dal Cavallino, il pilota monegasco promette infatti anche una diretta Zoom via smartphone, per far entrare ancora di più il pubblico nel vivo della competizione.