Il Napoli vince a Torino (1-3)

59

E’ la partita più stimolante della quinta giornata del campionato. Il lunch match delle 12:30 vede il Napoli giocare all’Olimpico contro il Torino allenato dal grande ex Walter Mazzarri. Ancelotti cambia gli undici titolare visto martedì sera nella sfida di Belgrado. Si continua con il 4-4-2: a centrocampo Rog prende il posto di Allan e la coppia d’attacco è formata da Mertens e Insigne, con il debutto dal primo minuto di Luperto. Mazzarri invece deve fare a meno di Iago Falque e propone per la prima volta in campionato il tandem offensivo Zaza-Belotti. I partenopei restano in scia della Juventus impegnata questa sera a Frosinone con una sfida che non dovrebbe preoccupare i ragazzi di Allegri.

articolo di Antonio Chiera

La squadra di Carlo Ancelotti parte alla grande mostrando tutte la sua superiorità con Insigne Mertens e Verdi che oggi hanno fatto letteralmente impazzire la difesa del toro che è sembrata frastornata. Napoli avanti al primo affondo: cross di Luperto dalla sinistra, Moretti rinvia male, il pallone che sbatte su N’Koulou, con la palla che si ferma lì, Lorenzo Insigne il più veloce – minuto 4 – calcia di prima intenzione e batte Sirigu da pochi passi. Al 20′ è l’ex Simone Verdi che di prima raddoppia su cross di Mertens. Gara stradominata dai ragazzi di Ancelotti con il Toro di Mazzarri che dovrà certamente cambiare registro. LA RIPRESA Inizia meglio il Toro, che al primo affondo con Berenguer – fallo di Luperto – stende il granata e per Irrati è rigore. Dal dischetto Andrea Belotti che spiazza Ospina indirizzando la palla sulla sua sinistra. Gallo Belotti, corre subito verso il centrocampo invitando tutto lo stadio a sosterene la squadra. La Maratona risponde alla grande. Bastano 9′ minuti al Napoli per riportarsi a più 2 reti sul Torino. Minuto 59, da un palo di Callejon nasce il 3 a 1 dei partenopei ancora con Loreno Insigne – doppietta per lui– che raccoglie la sfera e buca di nuovo Sirigu. Come nel primo tempo Irrati chiama la pausa per il grande caldo. I giocatori sono stremati – minuto 70 -. Non succede nulla di significativo fino alla fine con la partita mai in discussione. Per Ancelotti che già forte di suo trova 3 regali della squadra di Mazzarri – su tutte e tre le reti – è paga con la seconda sconfitta casalinga in cinque giornate di campionato.

TABELLINO E COMMENTO TORINO NAPOLI: 1 – 3 Le reti al 4′ di Insigne, 20′ Verdi, 51′ Verdi, 50′ Belotti, 59′ Insigne

Ammoniti: 23′ Koulibaly, 31′ Rincon, 37′ Rog, 42′ Izzo, 52′ Albiol,

Sostituzioni: 54′ esce Verdi entra Zielinski, 62′ esce Meitè entra Soriano, 65, esce Rog per Allan, 77′ esce Aina entra Parigini, 85′ esce Baselli entra Edera

TORINO (3-5-2): Sirigu, Izzo, Nkoulou, Moretti, Aina, Baselli, Rincon, Meite, Berenguer, Zaza, Belotti. A disposzione: Ichazo, Rosati, Bremer, Damascan, Djidji, Edera, Lukic, Parigini, Soriano. Allenatore: Walter Mazzarri

NAPOLI (4-4-2): Ospina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Luperto, Callejon, Rog, Hamsik, Verdi, Mertens, Insigne. A disposizione: D’Andrea, Karnezis, Allan, Diawara, Maksimovic, Malcuit, Mario Rui, Milik, Ruiz, Zielinski. Allenatore: Carlo Ancelotti

Arbitro – Massimiliano Irrati, della sezione AIA di Pistoia. Assistenti i signori Tegoni e Passeri, quarto ufficiale il signor Banti. V.A.R. sarà il signor Mazzoleni, A.V.A.R. il signor Tonolini