Inter-PIF, Zhang ha deciso | Cosa prevede l’accordo

Sulle rive del lago di Como nasce l'Inter del futuro

64285
Inter PIF
ph: KeyPress

Inter a PIF, le condizioni di Zhang per la cessione

PIF si prende l’Inter con l’ok di Zhang, secondo indiscrezioni l’accordo sarebbe stato raggiunto con la postilla Zhang, Steven avrebbe preteso per l’assenso una speciale clausola che prevederebbe una recompra delle quote cedute entro il 2026. Zhang resterebbe in società con una quota di minoranza, mentre la maggioranza andrebbe nelle mani di PIF e di un partner arabo, non è da escludere che resti Zhang presidente. Una condizione quella imposta da Steven che chiamiamo simpaticamente ‘clausola Steven Zhang’.

 

Trattativa sulle rive del lago di Como

A Milano sarebbe arrivato Al Rumayyan, manager ed economista saudita, governatore del Public Investment Fund (PIF) e presidente di Saudi Aramco. Al momento non sarebbe invece previsto l’arrivo nel capoluogo lombardo del principe Bin Salman, Al Rumayyan rappresenterà il fondo arabo nel proseguo delle trattative. Nessun incontro a Milano, i colloqui in corso dovrebbero proseguire sulle rive del lago di Como, come nei migliori romanzi. Indiscrezioni senza conferme ufficiali, utilizzare il condizionale è d’obbligo, una trattativa in gran segreto che potrebbe cambiare la storia del club nerazzurro.

LEGGI ANCHE
Alla scoperta del fondo PIF

Inter, Zhang passa il testimone, arriva PIF

Fabiano Corona
Fabiano Corona, redattore di SportPaper.it e di Sport Paper TV, esperto di calcio italiano ed estero