Juventus, Douglas Costa pensa ad un suo possibile addio al calcio.

55
Douglas Costa

Il brasiliano in un intervista ha raccontato tutto il suo rammarico per i suoi tanti infortuni.

Douglas Costa, calciatore della nazionale brasiliana e della Juventus, rivela in un intervista a The Players’ Tribune tutta la sua amarezza per i suoi continui infortuni, consapevole del fatto che potrebbe però rendere molto di più.

Entrato a far parte della rosa bianconera, il numero 11 ha avuto una serie di problemi fisici, che non hanno permesso al giocatore di assicurare una costante presenza soprattutto in prossimità di partite fondamentali per la stagione; il brasiliano prendendosi un po’ in giro dichiara: “Con Alex Sandro ci scherzo, gli dico che ho più risonanze magnetiche che presenze. La gente dice che ho il potenziale per essere uno dei migliori al mondo ma gli infortuni non mi aiutano. È una cosa che mi preoccupa seriamente. Ho il talento per essere un nome importante, ma per colpa mia o no, non posso essere nella forma migliore. Tutto questo non mi fa star bene

“Il punto è fare ciò che ti piace e divertirti”

Il centrocampista offensivo mette a nudo tutto il suo stato d’animo e aggiunge: “Ogni volta che mi infortuno, penso: in cosa sbaglio?‘. Mi chiedo perché non riesco a giocare con continuità. Mi fa male tutto questo, cerco di farmi aiutare in ogni modo. Non so se avete mai sentito parlare di un ‘mental coach’, non è uno psicologo ma qualcuno che ti mostra come a volte episodi dell’infanzia possono ancora produrre degli effetti nel tuo presente. Ho cominciato così. Ci sono momenti in cui penso perché dovrei continuare a giocare? Perché entro in campo e mi infortuno, in continuazione. Però poi lo guardo in tv, è ancora la mia passione, so di poter giocare ai più alti livelli. È ciò che mi tiene vivo. Non ha nulla a che vedere con i soldi o con la popolarità. Il punto è fare ciò che ti piace e divertirti. Mi concentro su questo”

Ovviamente in casa della Vecchia Signora si spera ad un altro finale per il calciatore, infatti con la ripresa del campionato, mister Sarri punterà molto sul giocatore che è indubbiamente una pedina fondamentale per il suo gioco.