Juventus: rinnovi di contratti per i due pilastri bianconeri

82
LA GRINTA DI GIORGIO CHIELLINI CHE STRINGE LA MANO A GIGI BUFFON, ESULTANZA JUVENTUS ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Gigi Buffon e Giorgio Chiellini entrambi in scadenza di contratto, rinnoveranno per un altro anno.

In questi giorni in cui si è parlato più di mercato che di calcio giocato, arrivano in casa Juve due rinnovi strategici; quello dell’ex capitano e ex numero 1 Gianluigi Buffon e quello del capitano e pilastro della difesa Giorgio Chiellini.

Il progetto in essere è un piano che guarda l’immediato futuro, ma anche il presente, per una ripartenza di certezze, dopo mesi pieni di dubbi legati all’emergenza Coronavirus. Un annuncio che assicura continuità del progetto Juve, e anche un regalo per i tifosi bianconeri.

Rinnovo per l’ex capitano

L’ultimo azzurro campione del mondo ancora in attività si avvia a prolungare la sua carriera oltre i suoi 42 anni. Per lui un’altra stagione alle condizioni attuali (1,5 milioni netti più bonus); ma non solo, infatti il giocatore è pronto a realizzare nuovi record; sarà lui infatti il portiere di coppa e in campionato giocherà per arrivare a diventare il calciatore con più presenze in seria A, che ora lo vede alla pari con Maldini a quota 647.

Rinnovo per il capitano

Anche per lui quindi un rinnovo annuale confermando il vecchio contratto con 3,5 milioni netti più bonus. Per l’attuale capitano Giorgio Chiellini il brutto infortunio è ormai storia passata, si alternerà difatti in un calendario fittissimo con gli altri due difensori Bonucci e De Ligt; provando a realizzare anche il suo obbiettivo con la Nazionale: l’Europeo 2021. Il difensore entusiasta e desideroso di tornare in campo ha commentato sui suoi social infatti la ripartenza del campionato:Finalmente oggi abbiamo una data e la certezza che il campionato riprenderà, è un segnale ulteriore che l’Italia sta ripartendo. Non vediamo l’ora di scendere in campo e di fare quello che più amiamo, certi di poter regalare tante emozioni ai milioni di tifosi che erano in attesa come noi”.