La Lazio sempre più terza: Caicedo allo scadere piega il Sassuolo

57

Successo fondamentale per la Lazio, che passa sul campo del Sassuolo con una rete di Caicedo nei minuti di recupero

L’aquila non è mai doma. Come già accaduto nelle ultime due trasferte, gli uomini di Simone Inzaghi passano nel finale e consolidano il terzo posto in classifica. Si tratta della quinta affermazione consecutiva. Una striscia così importante non si verificava da due anni, quando i biancocelesti si giocarono la Champions League fino all’ultima giornata. Il vantaggio sulle inseguitrici inizia a diventare importante, addirittura +7 sul Napoli e +5 sull’Atalanta, mentre la Roma a -2 rimane in scia.

Sassuolo-Lazio, analisi della partita

Il match contro i neroverdi è stato più duro del previsto e dopo un avvio propositivo, la squadra di De Zerbi è riuscita a prendere le contromisure concedendo poco ai capitolini. Nonostante ciò poco dopo la mezzora, la Lazio si è portata in vantaggio con Immobile, ben innescato da Correa. Per l’attaccante di Torre Annunziata 103esimo goal con l’aquila sul petto, a -2 da Tommaso Rocchi. Al termine della frazione però arriva l’inaspettato pareggio del Sassuolo. Caputo sugli sviluppi di un corner, insacca sottomisura e manda le squadre negli spogliatoi in parità.

Nella ripresa i padroni di casa hanno cercato di spingere di più, costringendo Acerbi e compagni alla difensiva in vari frangenti. Quando il match sembrava avviarsi verso il pareggio, arriva il colpo risolutore: Caicedo duetta con Luis Alberto e di destro fulmina Consigli e gela il Mapei Stadium.

Il tabellino

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Marlon, Romagna, Peluso; Duncan, Magnanelli, Locatelli (75′ Bourabia); Djuricic (69′ Kyriakopoulos), Caputo, Boga (88′ Raspadori). A disposizione: Mazzitelli, Muldur, Obiang, Piccinini, Russo, Tripaldelli, Turati. Allenatore: De Zerbi.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Luiz Felipe (50′ Bastos), Acerbi; Lazzari, Milinkovic, Leiva, L.Alberto, Lulic (50′ Lukaku); Immobile, Correa (79′ Caicedo). A disposizione: Adekanye, Anderson, Cataldi, Guerrieri, Jony, Parolo, Proto, Vavro. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Chiffi (sez. Padova)
ASSISTENTI: Schenone e Di Iorio ​​​​​​
IV UOMO: Sacchi
VAR: Banti
AVAR: Liberti

Ph: Fornelli/Activa