Tennis: Sonego KO all’esordio a Rotterdam, Giorgi buona la prima a Lione

Il tennis italiano sorride a metà: Sonego esce di scena a Rotterdam, esordio positivo per Camila Giorgi

115
Tennis Fase 2

Tennis, Sonego sconfitto al primo turno del torneo Atp 500 di Rotterdam. Camila Giorgi avanza al prossimo turno al WTA Lione 2021.

Esordio positivo di Camila Giorgi nel WTA di Lione 2021. La tennista marchigiana ha battuto in due set la slovacca Viktoria Kuzmova, numero 102 del ranking mondiale, con il punteggio di 6-2 6-3 dopo un’ora e venticinque minuti di gioco..

Entrambe le tenniste non hanno sfruttato una palla break in apertura del primo set. Giorgi annulla altre due palle break nel quinto game e nel gioco successivo è lei a strappare il servizio, portandosi sul 4-2. Camila domina  nonostante il rendimento altalenante, ottenendo un altro break nell’ottavo game, chiudendo il primo set sul punteggio di 6-2.

Nel secondo set, Giorgi parte fortissimo e allunga sul 2-0 togliendo la battuta immediatamente alla slovacca. Kuzmova, però, reagisce prontamente ed ottiene il pareggio dopo un lunghissimo quarto game, nel quale è riuscita ad annullare 4 palle break. Camila non si disunisce e allunga subito, vincendo la seconda frazione per 6-3.

Nel prossimo turno Giorgi sfiderà la serba Nina Stojanovic, numero 95 del mondo, che ha si è sbarazzata in due set di Sorana Cirstea, testa di serie numero sei, per 6-4 6-0.

Lorenzo Sonego ko al primo turno del torneo Atp 500 di Rotterdam

L’azzurro, numero 35 del mondo, cede allo statunitense Tommy Paul, numero 56 del ranking Atp, con il punteggio di 6-4, 7-6 (9-7) dopo due ore e due minuti.

Fuorii all’esordio anche il tedesco Alexander Zverev, numero 7 del mondo e 3 del seeding, sconfitto dal kazako Alexander Bublik, numero 43 del ranking, per 7-5, 6-3, e, il favorito del torneo, Daniil Medvedev, numero 3 Atp e 1 del tabellone. Il russo, che aveva vinto le ultime dieci partite giocate sul duro indoor, cede 7-6 (7-4), 6-4 contro il serbo Dusan Lajovic, numero 23 del mondo al primo match in carriera nel torneo. Medvedev aveva espresso perplessità sulla tenuta dei campi di Rotterdam: “la superficie del campo è davvero lentissima, questo è molto sorprendente” – aveva dichiarato il russo.