Uefa, rivoluzione regolamento: abolita la regola dei gol in trasferta

Uefa, abolita la regola dei gol in trasferta in tutte le competizioni La decisione è stata approvata dal comitato esecutivo: scatterà dalle gare di qualificazione 2021/22

22
Coronavirus Calcio Ceferin
Ph.Fornelli

Uefa, cambio regole delle competizioni

La Uefa cambia qualche regala per le competizioni principali. Era una decisione che si attendeva già da un po’ di tempo, ma soltanto oggi è stata formalizzata dal comitato esecutivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>>

Uefa, via la regola dei gol in trasferta

A partire dalle gare di qualificazione 2021/22, in tutte le competizioni Uefa non ci sarà più la regola dei gol in trasferta. Questo quanto si legge nella nota: “Se le due squadre segneranno lo stesso numero di gol nel computo della doppia sfida. L’incontro proseguirà con due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno e, se necessario, con i calci di rigore”.

La nota continua: “È giusto dire che il vantaggio in casa oggi non è più così significativo come una volta. Prendendo in considerazione la coerenza in tutta Europa in termini di stili di gioco e molti fattori diversi che hanno portato a un calo del vantaggio casalingo, il Comitato Esecutivo UEFA ha preso la decisione corretta nell’adottare l’opinione che non sia più appropriato per un gol in trasferta portare più peso di uno segnato in casa”.

Così ha commentato il presidente Uefa, Ceferin: “La regola dei gol in trasferta è stata una parte intrinseca delle competizioni UEFA da quando è stata introdotta nel 1965. Tuttavia, la questione della sua abolizione è stata dibattuta in vari incontri negli ultimi anni. Nonostante non ci sia stata unanimità di opinioni, molti allenatori, tifosi e altri attori del calcio hanno messo in dubbio la sua correttezza e hanno espresso una preferenza per l’abolizione della norma”.