Olympique Marsiglia, salta anche Villas-Boas: i dettagli

24
Villas-Boas

Andoni Zubizarreta da portiere era molto apprezzato perché riusciva a trasmettere grande sicurezza con le numerose parate. Se le ricordano bene Vialli e Mancini che persero la finale di coppa dei campioni del 1992 con la maglia della Sampdoria contro il suo Barcellona. Finita la carriera da giocatore, Zubi è presto diventato dirigente. Tuttavia la stima che ha riscosso con la penna tra le mani non è mai stata la stessa rispetto a quando aveva i guantoni. Dopo essere stato mandato via dall’Athletic Bilbao per scarso feeling con il nuovo presidente, viene assunto come direttore sportivo dal Barcellona. Alla sua ex squadra porta giocatori del calibro di Sanchez, Fabregas, Suarez e Neymar. Inoltre fa salire in prima squadra dalla masia (la cantera blaugrana) Jordi Alba e Sergi Roberto, tra gli altri. Proprio alcuni tesseramenti illeciti di giocatori minorenni portano al blocco del mercato per il club catalano. Zubizarreta viene cacciato in quanto principale colpevole per stampa e tifosi. Si arriva dunque alla cronaca attuale.

Olympique Marsiglia, addio a Zubizarreta: salta anche Villas-Boas

Il presidente del Marsiglia Eyrauld l’aveva chiamato nel 2016 per rifondare la squadra. I risultati sono stati positivi. Il culmine è sicuramente la finale di Europa League del 2018 persa contro l’Atletico Madrid. Tuttavia sembra che il club della Costa Azzurra voglia adottare una più pesante linea di austerità. Nei giorni scorsi Zubizarreta si è recato dal capo dell’OM per parlare del futuro e la risposta è stata che la società è in cerca di un direttore generale responsabile dell’area sportiva. Si tratta esattamente del ruolo ricoperto dall’ex portiere che ha abbandonato il tavolo ed ora tratta una buonuscita vantaggiosa.

Olympique Marsiglia, possibile addio di Villas-Boas

In tutta questa vicenda si inserisce André Villas-Boas. Questa era la prima stagione alla guida della squadra per l’allenatore portoghese, che era molto legato a Zubi. Ora, dopo neanche un anno di lavoro, pare che l’ex storico vice di Mourinho possa essere intenzionato a lasciare. I giocatori non sono affatto d’accordo, ma se il Marsiglia veramente opererà dei tagli economici, i primi a dover abbandonare la nave saranno per forza loro.