Boxe, Teofimo Lopez: “Voglio più cinture, l’obiettivo è diventare il migliore di tutti i tempi”

618

Il pugile statunitense punta a diventare il primo due volte campione del mondo nell’era delle 4 cinture.

Dopo il tanto discusso match tra Lopez e Lomachenko, il nuovo campione del mondo dei pesi leggeri non ci sta con chi crede che la sua vittoria sia dovuta dall’infortunio del pugile ucraino. In un’ intervista infatti l’atleta amareggiato e arrabbiato si sfoga ribadendo: “Neanche io mi sono presentato al match al 100% della forma, ho avuto lievi ferite e solo ora ho avuto modo di farmi controllare a causa di questo incontro. Ma sai cosa? Da vero campione, io non cerco scuse. Visto che lui vorrebbe usare questa ‘sporca’ scusa, provo pietà di lui!

TI POTRTEBBE ANCHE INTERESSARE >>> Boxe: Lomachenko sotto i ferri per sistemare la spalla destra

Ripensando poi, al match disputato Teofimo afferma: “I miei colpi erano veloci e duri, essendo lui più basso sapevo che aveva bisogno di entrare per riuscire a colpirmi, ed io sono riuscito a contrastarlo tenendolo a distanza. Quando poi l’ho colpito con un montante ho pensato: ‘gli ho fatto male!’; è difficile mantenere quel ritmo con qualcuno che è sempre in fuga, quindi non posso dire che anche lui non ha avuto i suoi momenti, ma io ho vinto per l’intero incontro. Lui pensava che mi avrebbe portato in acque profonde facendomi sprofondare, ma io l’ho detto: sono uno squalo!!

Parlando invece dei suoi obiettivi futuri ‘The Takeover’ ha dichiarato: “Voglio più cinture, voglio più cose e raggiungere obiettivi più grandi, questo era solo un punto per passare al livello successivo. So’ per certo, anche che solo perché sei il possessore di tutte le cinture, non significa che qualcun altro non possa portartele via. Lo teniamo sempre a mente io e il mio team, questo me l’ha insegnato mio padre. Alla mia età, stiamo realizzando molte cose, questo è solo l’inizio! Sono il capitano della nave. Ho decisamente dato il via alla nuova generazione di farsi avanti; bisogna cercare diventare il migliore di tutti i tempi nella propria categoria. Non vedo l’ora e spero di influenzare quelli della nuova generazione a poterlo fare.