Boxe: Lomachenko sotto i ferri per sistemare la spalla destra

772

La seconda sconfitta in carriera di Vasiliy Lomachenko, ha causato un dolore sia emotivo che fisico.

A meno di 48 ore ore dopo aver perso con decisione unanime l’incontro e i suoi titoli WBO, WBA e WBC contro Teofimo Lopez, Lomachenko ha subito un intervento chirurgico alla spalla destra. L’operazione è stata eseguita dal Dr. Neal El Attrache a Los Angeles; chirurgo ortopedico molto rinomato, per via di interventi eseguiti su molti atleti di livello altissimo.

Hi-Tech‘ si era lussato per la prima volta la spalla destra già nel maggio 2018, nel match contro Jorge Linares, ma appena arrivato in Ucraina, per la fase di preparazione al match contro Lopez, il pugile ha risentito i vecchi dolori alla spalla dovendo fermare la preparazione per una settimana.

Il manager Egis Klimas ha infatti affermato su ESPN: “Abbiamo perso una settimana di allenamento, perché il medico gli aveva proibito di non usare la spalla per almeno una settimana dopo l’iniezione

L’infortunio di Loma potrebbe essere quindi parte del motivo per cui, il due volte medaglia d’oro alle Olimpiadi, lo si è visto così timido nelle azioni durante i primi sette round del combattimento; round di cui Lopez (16-0, 12 KO) ha facilmente vinto, dimostrando di essere in quel momento il pugile con più voglia di portare a casa le cinture.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE>>> Boxe: Teofimo Lopez batte Vasily Lomachenko

Vasiliy non si è mai lamentato pubblicamente del disagio alla spalla, e neanche la Nevada State Athletic Commission ha segnalato alcun risultato che poteva causare preoccupazione per la salute dell’atleta. Anche nella sua intervista post-match Lomachenko non si è assolutamente lamentato di alcun dolore alla spalla.

Il manager spiega però che l’infortunio del suo pugile è stato più o meno taciuto per evitare la percezione che stesse cercando di trovare delle scuse per non partecipare all’incontro. Il padre e allenatore, Anatoly, avrebbe voluto che suo figlio si ritirasse, ma l’idea è stata rifiutata.

E mentre si è parlato del ritorno nella categoria dei super piuma dell’ex campione per perseguire altre strade, Klimas indica che il suo pugile sarebbe anche molto interessato ad assicurarsi l’opportunità di riconquistare i suoi ex titoli mondiali; ma che nel contratto relativo all’incontro, andato in scena appunto sabato scorso, non vi era alcuna clausola di rivincita, e il nuovo campione Lopez ha respinto a priori un eventuale rematch.

Klimas ha infine dichiarato :”Se è possibile, vorremmo avere la rivincita Se Lopez è così bravo … dovrebbe essere disposto concederci un rematch, no?“.