Calciomercato Arsenal: problemi finanziari non fermano il ricco rinnovo di Aubameyang

32
Calciomercato Arsenal Aubameyang Willian Problemi economici

La stagione 2019/20 è stata complicata per tutti, in particolare per chi era in una situazione di classifica difficile già prima della sosta forzata. E’ il caso dell’Arsenal, che è arrivato soltanto ottavo in Premier League. La valutazione complessiva però è cambiata sulla salita conclusiva. I Gunners sono riusciti a far alzare un po’ il pollice che puntava perennemente verso il basso vincendo la FA Cup. Nell’ultima partita della stagione (dopo aver battuto il City in semifinale) la squadra di Arteta ha cambiato registro. Il protagonista indiscusso del match è Pierre-Emerick Aubameyang. 2 gol (che diventano 4 se si aggiungono quelli contro Guardiola), fascia da capitano al braccio, leadership. L’Arsenal non può fare a meno delle qualità del suo miglior giocatore per far crescere i tanti giovani, allenatore compreso, e costruire così una squadra competitiva.

Calciomercato Arsenal, pronto il rinnovo per Aubameyang

Stando alle condizioni attuali del contratto, la prossima sarebbe l’ultima stagione di Aubameyang con i Gunners. Le offerte per il trentunenne sono arrivate da ogni dove: ci hanno provato sicuramente Inter e Barcellona e forse pure il Real Madrid. La telefonata più importante però è arrivata da Londra, proprio dalla sua squadra: l’Arsenal gli ha proposto un rinnovo a 250 mila sterline a settimana. Una cifra importante, molto simile a quella che convinse Alexis Sanchez a trasferirsi al Manchester United nel gennaio 2018, che lo renderebbe uno dei più pagati dell’intera Premier League. Aubameyang è sul punto di accettare, ma vuole un’ultima garanzia. Da quando è arrivato in Inghilterra, non ha mai giocato la Champions e per questo chiede alla società di creare una squadra d’alto profilo.

Calciomercato Arsenal, l’acquisto di Willian e i problemi economici

In questi anni, i problemi sono venuti quasi sempre dalla difesa, ma i dirigenti, come primo nuovo acquisto, hanno ormai scelto Willian. L’ala brasiliana è svincolata dal Chelsea, da cui percepisce 138 mila sterline a settimana. Questo atteggiamento molto dispendioso dell’Arsenal è un po’ in contraddizione con la gestione della crisi economica del club. La società infatti ha chiesto ai giocatori un taglio degli stipendi durante il lockdown e anche di accettare un ridimensionamento del premio per la vittoria della FA Cup. Tutti i membri della squadra hanno accettato di buon grado perché consapevoli di garantire lo stipendio a diverse figure all’interno del club, per cui la perdita del lavoro sarebbe un colpo durissimo. L’Arsenal adesso ha intenzione di lasciare a casa 55 dipendenti. I giocatori non l’hanno presa molto bene e, guidati dall’ex capitano Granit Xhaka, si sono fatti sentire. Nonostante i camuffamenti di mercato, i fatti di questi giorni stanno dimostrando che i Gunners hanno qualche problema economico. La trattativa per la vendita di Torreira alla Fiorentina sembra spinta proprio da esigenze finanziarie.