Calciomercato Milan, clamoroso scambio con la Juventus: beffata l’Inter

Calciomercato, il Milan sorpassa l'Inter e prova a chiudere un affare pazzesco con la Juventus.

129
Sassuolo Juventus, risultato, tabellino e highlights
Esultanza Juventus

Milan, Juventus e Inter. Le tre big italiane non scenderanno in campo per affrontarsi come una volta in uno di quei trofei estivi, bensì si siederanno a tavolino per discutere di una trattativa che potrebbe rinforzare solo un club o due, lasciando il terzo praticamente intatto.

Sono due i giocatori sul piede di partenza. Tra le file bianconere in uscita c’è Paulo Dybala, mentre tra quelle rossonere – un po’ a sorpresa – il capitano Alessio Romagnoli. L’ex Roma, di fede laziale, ha un contratto in scadenza nel 2022 e Raiola, il suo procuratore, ha chiesto alla dirigenza un rinnovo a 6 milioni netti, esattamente il doppio del suo attuale compenso. Paolo Maldini ha rispedito al mittente la proposta.

Dall’altra sponda, in quel di Torino, la Juventus ha a che fare con una situazione simile. Anche il numero 10 bianconero ha un contratto in scadenza nel 2022 e vorrebbe un ingaggio da top player; uno simile a quello di CR7 per intenderci. Così come Maldini, anche Paratici ha deciso di non scendere a compromessi e così la Joya è sul mercato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Calciomercato Milan, si allontana Thauvin. Pronte due alternative

Calciomercato Milan, clamoroso scambio con la Juventus: beffata l’Inter

Calciomercato Milan Romagnoli
Alessio Romagnoli ph: Fornelli/Keypress

Alessio Romagnoli e Paulo Dybala. L’Inter nel mezzo. I nerazzurri vogliono l’argentino così come il Milan. Marotta può avanzare solo un’offerta cash, mentre i rossoneri posseggono il cartellino di un giocatore che piace molto alla Juventus.

Forte di questo vantaggio, Maldini brucia la concorrenza della rivale cittadina e prova a imbastire una trattativa che prevede uno scambio di cartellini: Romagnoli alla Juventus e Dybala al Milan. Due top player i cui destini si incrociano solo per pochi istanti.