Calciomercato Roma, dalla difesa all’attacco: rivoluzione

In casa Roma l'estate porterà notevoli cambiamenti a partire dalla panchina, per poi passare per la difesa sino ad arrivare all'attacco.

128
Calciomercato Roma Romain Favre

La Roma è al lavoro per trovare il degno successore di Edin Dzeko. Il bosniaco sin dal suo arrivo nella capitale è stato sempre sul piede di partenza ma poi è sempre rimasto. Quest’anno le cose andranno diversamente e il terzo marcatore all time giallorosso andrà via.

Borja Mayoral, attuale capocannoniere della compagine giallorossa, resterà per un altro anno in prestito nella capitale e così Tiago Pinto dovrà semplicemente pensare a un solo nome per l’attacco. Ma il reparto offensivo non è l’unico che subirà l’urto del restyling Friedkiniano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Roma, il PSG ha deciso sul futuro di Florenzi

Calciomercato Roma, dalla difesa all’attacco: rivoluzione

Luka Jovic ( foto Fornelli )

 

La rivoluzione avrà inizio dal cambio allenatore. La pista Allegri resta viva, ma la più concreta ad oggi è quella che porta a Maurizio Sarri. Entrambi vincenti, ma il toscano sembra piacere di più alla società.

Dopo la panchina, la difesa. A seguire Sarri in quest’avventura a tinte giallorosse potrebbe essere Maksimovic, adesso al Napoli ma con il contratto in scadenza a giugno 2021. L’allenatore ex Juve ha un legame speciale con lui e un loro ricongiungimento non è da escludere.

L’ultimo reparto da rinforzare è l’attacco. Torna di moda Luka Jovic e nei colloqui tra il mega-agente Ramadani, procuratore di Sarri, Maksimovic e l’attaccante serbo -, e Tiago Pinto si è parlato pure del futuro del centravanti del Real Madrid.

A 23 anni deve trovare la piazza dove rilanciarsi la Roma potrebbe fare al suo caso. Il Real è disposto a cederlo di nuovo in prestito con diritto di riscatto, ma è disposta anche ad accettare offerte per una cessione a titolo definitivo.