Coronavirus Formula 1, Carey: “Al lavoro per riprendere il prima possibile”

119
Formula 1 Binotto Ferrari

Coronavirus Formula 1 Carey scrive ai fan

Coronavirus Formula 1 Carey | “Cari fan della Formula 1, volevamo condividere alcuni pensieri e considerazioni mentre stiamo affrontando la pandemia di coronavirus. Innanzitutto, la nostra priorità è la salute e la sicurezza di tifosi, team e dello staff organizzativo Formula 1, nonché della società in generale”. Così inizia la lettera firmata dal CEO del Circus del mondiale di automobilismo Chase Carey, pubblicata sul sito ufficiale della Formula 1. “Ci scusiamo con quei tifosi colpiti dalla cancellazione del Gp di Australia e dal rinvio delle altre gare. Queste decisioni – spiega – vengono prese da Formula 1, Fia e dai promotori locali in circostanze in rapido mutamento ed evoluzione, ma riteniamo che siano quelle giuste e necessarie. Vogliamo anche estendere i nostri pensieri a chi è stato colpito, compresi quelli della famiglia della Formula 1″.

Coronavirus Formula 1 Carey

La nota del CEO

“Siamo consapevoli – prosegue Carey – che tutti vogliono sapere cosa succederà nella Formula 1 nel 2020. Oggi non possiamo fornire risposte specifiche data la fluidità della situazione. Tuttavia – aggiunge – prevediamo di iniziare la stagione del campionato 2020 non appena saranno garantite le condizioni di sicurezza. Collaboriamo quotidianamente con esperti e funzionari nel valutare come procedere nei prossimi mesi. Vi terremo aggiornato e vi forniremo i dettagli il prima possibile”. “Vi siamo grati – conclude il ceo della F1 – per il sostegno e la comprensione e auguriamo a voi e alle vostre famiglie il meglio”.