Formula 1, la Ferrari ingaggia Carlos Sainz: “Sono entusiasta”

270
Ferrari Carlos Sainz
Foto Wikicommons

Ferrari Carlos Sainz nuovo pilota dal 2021

Era nell’aria ma adesso c’è l’ufficialità: sarà Carlos Sainz, spagnolo, figlio d’arte, a guidare la Ferrari nel 2021 al posto di Sebastian Vettel. E sarà sempre lui ad affiancare Charles Leclerc, promosso quindi prima guida. “E’ la coppia migliore per raggiungere i nostri obiettivi”, ha chiosato il team principal Mattia Binotto. “Sono felice ed entusiasta”, ha sottolineato l’attuale pilota della McLaren, alla quinta stagione in Formula 1. La nota della casa di Maranello è arrivata pochi minuti dopo che la stessa McLaren aveva comunicato l’ingaggio dell’austrialiano Daniel Ricciardo al posto di Sainz. Anche senza l’ufficialità del comunicato, è bastato un attimo per capire che tutti i tasselli del puzzle stavano andando al loro posto.

Ferrari Carlos Sainz e Charles Leclerc due giovani alla guida

Del resto, era prevedibile che il divorzio anticipato e consensuale tra la Ferrari e Vettel avrebbe dato il via a una reazione a catena. Ora resta da stabilire dove si accaserà il tedesco quattro volte iridato: le possibilità si restringono, al punto che potrebbe addirittura scegliere la strada del ritiro. Sainz è stato descritto da Binotto come un pilota con “doti tecniche e capacità giuste per fare parte della famiglia”, di sicuro nelle ultime due stagioni ha avuto una crescita esponenziale. Venticinque anni, madrileno, ha corso per Toro Rosso, Renault e, appunto, McLaren. Non ha mai vinto un GP, il suo miglior piazzamento è il podio conquistato nel 2019 in Brasile. Insomma, non è un fenomeno alla Vettel ma un talento di belle speranze. Erano 50 anni che alla Rossa non approdavano due piloti così giovani: una scommessa calcolata da parte della scuderia di Maranello, confidando in una monoposto finalmente competitiva, anche se Binotto non ha nascosto le difficoltà economiche e regolamentari di una stagione zavorrata dal coronavirus.