Stadio della Roma, entro il 5 Aprile novità decisive

206
Stadio della Roma

Daniele Frongia: “Resteremo nei tempi stabiliti”

Nella giornata di ieri è arrivata un’importante precisazione di Roma Capitale sulla vicenda dello Stadio della Roma a Tor di Valle “entro il 5 aprile sicuramente ci saranno importanti novità” a dirlo è l’Assessore allo Sport, Daniele Frongia, a margine del suo intervento al XV Congresso nazionale dell’Unione Sportiva delle Associazioni cristiane lavoratori italiani (Us Acli).

Entro quella data, infatti, scadono i termini dell’attuale Conferenza dei servizi. “Se esiste il rischio di doverne convocare un’altra? Io credo che resteremo nei tempi“, ha precisato Frongia prendendo così un impegno pubblico di non secondaria importanza.

Ricordiamo che dopo l’accordo del 26 febbraio fra la Sindaca di Roma Virginia Raggi e i proponenti del progetto, Eurnova ed As Roma, sono necessari alcuni passaggi amministrativi propedeutici ai pronunciamenti definitivi in seguito ai quali si può avviare il cantiere a Tor di Valle.

Ricordiamo, per completezza di informazione, che il tutto potrebbe comunque essere bloccato dall’apposizione del vincolo architettonico da parte della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Roma sulla fatiscente tribuna dell’ex Ippodromo.

Stadio, la situazione del Flaminio

A margine del congresso dell’US Acli Daniele Frongia si è soffermato anche sul progetto di riqualificazione dello stadio Flaminiosiamo ancora in una fase preliminare: stiamo attendendo l’esito del nostro concorso internazionale presso la Getty Foundation per fare uno studio sull’impianto e capire in che stato versa attualmente la struttura. Stiamo raccogliendo molte proposte e lo faremo ancora nel prossimo mese“.

Frongia ha spiegato che tra le numerose manifestazioni di interesse avanzate all’amministrazione capitolina non c’è soltanto quella della Federugby, intenzionata a fare del Flaminio il proprio quartier generale: “Quella del rugby non è l’unica proposta“, ha dichiarato, è noto infatti che anche l’imprenditore e Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha in più occasioni avanzato l’intenzione di un progetto complessivo di riqualificazione tanto da far immaginare un suo possibile interesse nell’ingresso in una delle due compagini societarie della Capitale militanti in Lega Pro, la Lupa Roma e la Racing Club Roma.

Chiusura totale, infine, all’ipotesi Flaminio da parte di Claudio Lotitola Lazio non è interessata – ha chiosato Frongia- il presidente lo ha ribadito più volte“.