Giocare a ping pong: perché conviene

124

PingPong

La bella stagione è in arrivo e porta con sé la voglia di trascorrere sempre più tempo all’aria aperta dedicandosi alle attività estive che si preferiscono.

Una di queste attività, diffusa maggiormente negli stabilimenti balneari, è il ping pong. Il ping pong è uno sport a tutti gli effetti ed è anche uno dei più divertenti da praticare in estate con i propri amici.

Si tratta di un’attività ricreativa divertente che consente di fare anche del sano esercizio fisico mentre ci si svaga in spiaggia.

Il vantaggio del ping pong è che può essere alla portata di tutti, adulti, bambini, adolescenti e anziani, perché non impegna in modo eccessivo il fisico e al tempo stesso lo tiene in allenamento.

Questo sport è particolarmente indicato per i bambini in fase di sviluppo perché favorisce la coordinazione oculo/manuale migliorando i riflessi e rinforzando la colonna vertebrale.

Se avete una casa con giardino e dei bambini che non sanno come impiegare il tempo durante i periodi di vacanza, il consiglio è di acquistare un ping pong da esterno per permettergli di giocare ed organizzare tornei di ping pong con gli amici.

L’acquisto di un tavolo da ping pong può essere un investimento ed è quindi opportuno conoscere tutte le informazioni utili per scegliere il modello adatto alle proprie esigenze.

Di seguito vi forniamo qualche consiglio in merito ai tavoli da ping pong e agli accessori necessari per un gioco ottimale.

Il ping pong è una disciplina olimpica molto praticata in tutto il mondo. Questo sport può essere giocato sia in ambienti aperti che in quelli chiusi, basta solamente munirsi del tavolo da ping pong adatto alle diverse necessità. Grazie al progresso dei materiali, oggi le tipologie di ping pong sono moltissime. Per conoscere al meglio le caratteristiche dei vari modelli, i costi e gli approfondimenti del caso, ci si può rivolgere ad uno dei principali fornitori italiani di ping pong professionali.

I ping pong moderni si dividono principalmente in due grandi gruppi: i ping pong da esterno e i ping pong da interno.

I tavoli da ping pong da interno sono generalmente realizzati in legno in quanto non subiscono alcuna alterazione dovuta all’azione degli agenti atmosferici esterni. Questi tavoli sono inoltre più economici perché non devono essere sottoposti a speciali trattamenti anti ruggine o anti raggi UV. L’unica indicazione per mantenere il ping pong da interno in buono stato è quella di posizionarlo in una zona asciutta della casa e priva di umidità.

I tavoli da ping pong da esterno sono invece realizzati impiegando materiali impermeabili come il metallo ad esempio, che viene trattato con speciali vernici che consentono di mantenere inalterata la qualità e il colore del ping pong.

Le aziende fabbricatrici hanno realizzato tavoli di ultima generazione grazie all’impiego di materiali innovativi, di tecniche speciali di laccatura e tramite l’utilizzo del laminato di alluminio che permette di lasciare il tavolo da ping pong all’aperto senza rischi di danneggiamenti. In questo modo potrete ammortizzare l’investimento nel tempo perché il vostro ping pong non sarà solamente funzionale, ma durerà anche a lungo.

I prezzi dei ping pong da esterno di qualità si aggirano intorno ai 500/600 euro. I tavoli da ping pong sono reperibili in qualsiasi negozio di articoli sportivi e nei negozi on-line.

Ma quali benefici favorisce la pratica costante del ping pong?

Il ping pong non è soltanto uno sport olimpico, ma anche un’attività ricreativa molto divertente che apporta dei numerosi benefici sia al corpo che alla mente di chi lo pratica.

Giocare a ping pong permette di mettere in moto la maggior parte dei muscoli del corpo, in particolare quelli delle gambe, del polso, dei polpacci e delle braccia, nonché le facoltà cognitive.

Per queste ragioni, il tennis tavolo è un’attività altamente consigliata ai bambini in fase di sviluppo perché favorisce il potenziamento della capacità di logica e di concentrazione.

Questo sport è inoltre l’allenamento ideale per le persone anziane, perché consente di rallentare il processo di invecchiamento neurologico fungendo come training anti neuro-degenerativo.

In termini di riflessi, il ping pong rappresenta un toccasana in quanto si tratta di una disciplina per velocisti nella quale è richiesta rapidità di esecuzione e nei riflessi.

Il ping pong è un’attività che permette di compiere un lavoro aerobico che apporta dei benefici sia all’attività cardiovascolare, sia a livello muscolare migliorando la forza, la resistenza e l’agilità.

Al contrario di quanto si pensa, la pratica del ping pong non causa delle asimmetrie tra le braccia perché l’inattività di un braccio è compensata dal movimento del resto del corpo. Una racchetta da ping pong ha un peso molto inferiore rispetto ad una racchetta da tennis e dunque non può comportare lo sviluppo di un solo braccio.

Il tennis tavolo ha inoltre un’importanza in termini educativi perché insegna la concentrazione e la rapidità di reazione. Da uno studio giapponese era già emerso quanto il ping pong fosse di ausilio per la riduzione del rischio di demenze e per favorire la coordinazione, l’equilibrio e i riflessi.

I vantaggi di questa disciplina sportiva non finiscono qui: il ping pong è anche un alleato prezioso nella lotta contro l’accumulo di stress, di ansie e tensioni perché favorisce la produzione delle endorfine donando maggiore benessere all’individuo e consentendogli di liberarsi da stati di aggressività e stress spesso legati ai lavori ripetitivi e alienanti.

In termini fisici, anche la vista trae i suoi benefici dalla pratica del tennis tavolo perché spinge l’occhio ad un continuo cambiamento di profondità costringendolo ad adattarsi.

Il ping pong ha davvero poche controindicazioni. È sconsigliato a chi soffre di patologie articolari o della schiena. A livello agonistico invece, le sollecitazioni sono ripetute e potrebbero verificarsi dei microtraumi del ginocchio dovuti ai continui e repentini spostamenti.