Hernanes a Pavia per le visite mediche, il Derby d’Italia a Rocchi

64

Prima un messaggio tramite Facebook, quindi le parole alla radio ufficiale della Lazio: “Sono ancora un po’ emozionato, ieri non è stata una giornata facile da gestire – ha detto Hernanes -. Non ho dormito per niente stanotte. I tifosi mi hanno amato in maniera incredibile. Quelle su Facebook erano le mie vere parole. Quando sono arrivato qui alla Lazio volevo vincere scudetto, ho dato tutto per raggiungere questo obiettivo anche se non era facile. La Coppa Italia è stata davvero speciale, avevo capito che forse era quello il massimo traguardo che potevo raggiungere. La mia scelta non c’entra niente con i soldi o la fama – ha ribadito il centrocampista carioca -: voglio fare qualcosa di importante. Ringrazio tutti qui alla Lazio ma non ci ripenso. Voglio arrivare fino in fondo in questa mia decisione”.

E fino in fondo, poco dopo, Hernanes ci è arrivato. Prima una chiacchierata con Rinaldo Ghelfi, consigliere d’amministrazione dell’Inter e uomo di fiducia di Massimo Moratti, quindi, un’ora fa, la partenza verso Pavia, dove al Policlinico San Matteo il brasiliano sta effettuando le visite mediche di rito. Qualche novità, inoltre, sul fronte Guarin: nelle ultime ore, infatti, sembra che l’arrivo di Osvaldo abbia spinto Vucinic a chiedere con rinnovata insistenza la cessione e l’Inter resta alla finestra, dopo che Guarin ha chiesto rispetto e chiarezza. Ma oltre a Vucinic, colpo di scena, si parla anche dell’ipotesi Quagliarella in nerazzurro: l’attaccante ex Samp, Udinese e Napoli ha lasciato l’allenamento della Juventus anticipatamente, anche se la motivazione ufficiale sarebbe solo e soltanto un attacco influenzale. Notizia di oggi, infine, il direttore di gara che arbitrerà il Derby d’Italia di domenica sera: si tratta di Rocchi.