Inter, trattativa non semplice, ma Kim è diventato una priorità

Il Bayern Monaco non rende le cose semplici

9
inter calcio
L’AMMINISTRATORE DELEGATO DELL’INTER GIUSEPPE MAROTTA ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Uno tra gli obiettivi principali dell’Inter è Kim Min-Jae, che per i nerazzurri è più di una sola idea. L’accelerata è partita quando è arrivata la possibilità di una partenza di De Vrij. Per i nerazzurri non sarà una trattativa facile da gestire, fin qui le risposte dal Bayern non sono state positive.

Inter, porte aperte a Kim Min-Jae

Al momento è impossibile pensare di acquistare il sudcoreano a titolo definitivo, considerando che i tedeschi lo pagarono ben 58 milioni appena un anno fa. L’idea è quella del prestito, ma i tedeschi non sembrano favorevoli. La trattativa potrebbe concretizzarsi nel momento in cui anche il 27enne dovesse rendersi conto di non avere più spazio, peraltro già ridotto lo scorso anno, allora le carte sul tavolo sarebbero differenti. Non solo dopo l’arrivo in Baviera di Ito dallo Stoccarda e quello possibile di Tah dal Leverkusen, lo spazio è sempre meno.

La società nerazzurra ha aperto le porte all’ex Napoli, pronta ad accoglierlo alla Pinetina dove avrebbe lo spazio giusto e meritato, soprattutto se l’addio a De Vrij, che ha ricevuto un’offerta interessante dall’Arabia Saudita, dovesse concretizzarsi.

Anna Rosaria Iovino
Rossana Iovino, redattore di SportPaper.it e di Komunicare Editore, esperto di calcio italiano ed estero