La Lazio crolla clamorosamente al Celtic Park: 2-1 per gli scozzesi

23

Ennesima rimonta stagionale subita dalla Lazio. Il vantaggio nel primo tempo di Lazzari non basta, nella ripresa il Celtic Glasgow. Adesso la qualificazione ai sedicesimi di Europa League è a forte rischio

Serata amara per la Lazio, che nonostante una buona prestazione esce dal Celtic Park con una sconfitta piuttosto pesante. La compagine capitolina per larghi tratti ha ben interpretato la gara mostrando grande qualità e personalità.

Il goal di Lazzari al termine della prima frazione sembrava il preludio ad partita in discesa, ma nella ripresa due disattenzione hanno punito oltremodo i biancocelesti, che hanno incassato i goal di Christie e poi di Jullien a pochi minuti dal triplice fischio.

Eppure le occasioni non sono mancate per chiuderla. Sullo 0-1 Correa ha colpito il palo a portiere battuto, successivamente ci ha pensato l’estremo difensore del Celtic Forster a salvare prima su Parolo e poi sul neo entrato Cataldi.

Un passo falso che attualmente tiene fuori la formazione di Inzaghi dai primi due posti visto anche il successo del Cluj sul campo del Rennes. Serviranno almeno due vittorie nelle prossime tre per evitare di salutare anzitempo l’Europa League.

CELTIC (4-3-3): Forster; Elhamed (83′ Bitton), Ajer, Jullien, Bolingoli-Mbombo (Hayes); Brown, McGregor, Forrest; Christie, Elyounoussi (65′ Rogic), Edouard. A disp. Gordon, Bauer, Sinclair, Bayo All. Lennon.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Vavro, Acerbi; Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic, Jony (68′ Lulic); Caicedo (84′ Cataldi), Correa (72′ Immobile). A disp. Guerrieri, Luiz Felipe, Patric, Berisha. All. Inzaghi.

Marcatori: 39′ Lazzari, 66′ Christie, 89′ Jullien

ARBITRO: Ivan Bebek (Croazia)
ASSISTENTI: Goran Pataki e Bojan Zobenica
IV UOMO: Igor Pajac