La NBA allarga i roster e conferma il challenge per la nuova stagione

48
NBA Risultati Lakers Celtics

Mentre la pre-season prosegue in vista dell’ultimo fine settimana di gare, il 22 dicembre si avvicina a grandi passi, e con esso l’alba della nuova annata NBA. Le circostanze sono inevitabilmente condizionate dagli agenti esterni della pandemia, e la lega continua ad adeguarsi di conseguenza.

Come dimostrato ormai dallo sport in tutto il mondo, anche squadre e giocatori più ligi ai protocolli rischiano di incappare in positività inattese, che vanno così a minare i numeri effettivi a disposizione. Di conseguenza, la NBA ha deciso di ampliare i roster delle sue franchigie da 13 a 15 uomini.

Inoltre, nella giornata di ieri è stata anche comunicata la data della trade deadline, l’ultima data utile, ovvero, per concludere accordi di scambio tra le squadre: cadrà il 25 marzo 2021. A causa dell’avvio così in ritardo della stagione è stata spostata di circa un mese e mezzo rispetto alla solita data di febbraio.

Infine, la lega confermerà a tempo pieno i challenge per gli allenatori. Chiamate discrezionali per richiedere la revisione di una decisione arbitrale, analoghe a quelle del tennis o della pallavolo, la scorsa stagione hanno dato ragione a chi le ha richieste nel 44% dei casi, 308 su 700.