Lazio, caso tamponi: per Lotito 12 mesi di inibizione

Brutta tegola per Claudio Lotito. Il presidente della Lazio, per il caso tamponi ha ricevuto 12 mesi di inibizione. La sentenza è uscita oggi.

86
Lazio Covid

Lazio, caso tamponi

Il caso tamponi della Lazio è giunto al termine, è arrivata la sentenza. La Corte d’Appello della Figc sul caso tamponi Lazio si è espressa e ha deciso di dare 12 mesi di inibizione al presidente dei biancocelesti, Claudio Lotito che, prima del verdetto finale era stato inibito soltanto per sette mesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>>

Lazio, caso tamponi: un anno di inibizione a Lotito

Dunque, la sanzione è aumentata per Lotito, mentre i legali e lo stesso presidente si aspettavano un’assoluzione. La sentenza finale dice: “Accoglie in parte il reclamo numero RG 134/CFA/2020-2021 proposto dalla Procura Federale e, per l’effetto, ridetermina in mesi 12 la sanzione dell’inibizione al Sig. Lotito Claudio ed in € 200.000,00, (Euro duecentomila/00) l’ammenda a carico della società S.S. Lazio S.p.A.; conferma nel resto. Respinge il reclamo numero RG 140/CFA/2020-2021 proposto dalla S.S. Lazio S.p.A. e dai Sigg.ri Lotito Claudio, Pulcini Ivo e Rodia Fabio”.