Milan, Pioli: “Abbiamo un grande obiettivo”

Milan, al Meazza è atteso il Grifone. Stefano Pioli presenta il match in conferenza stampa: "Dobbiamo essere più bravi".

129
Stella Rossa Milan
Stefano Pioli ph: Fornelli/Keypress

Milan, arriva il Genoa

Il Milan attende il Grifone domani al Meazza per il lunch-match della 31esima giornata di campionato. Una sfida importante per i rossoneri che cercheranno di mantenere il passo e di non perdere il secondo posto. Il Genoa non lascerà nulla al caso, la salvezza ancora non è stata raggiunta. Una partita delicata quella di domani, ne parla Stefano Pioli in conferenza stampa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>>

Milan, Pioli: “Dobbiamo essere più bravi”

Stefano Pioli presenta il match di domani: “Vogliamo tornare al successo a San Siro dove non ci riusciamo da un po’ di tempo. Nell’ultimo quarto di campo dobbiamo essere più bravi. Abbiamo un grande obiettivo da raggiungere, tutti siamo sotto esame. La squadra è preoccupata per superare al meglio la gara di domani”. Pioli: “Mandzukic? Ha sofferto di non essere a disposizione nei mesi scorsi, è un calciatore che ci può aiutare tanto da qui alla fine. Il suo gesto ne conferma i valori. Ibra? Partecipe come sempre. E sulla situazione Donnarumma ci pensa la società”. 

Contro il Genoa è una gara importante, la Juventus è appena ad un punto di differenza, l’Atalanta a -2. Stefano Pioli: “Abbiamo valutato le nostre prestazioni in casa. Abbiamo affrontato avversari diversi con diversi atteggiamenti. Dobbiamo essere più concentrati nell’ultimo quarto di campo. Abbiamo un grande obiettivo da raggiungere e tutti siamo sotto esame. Devi essere preoccupato, così prepari meglio l’esame e io ho visto una squadra preoccupata, per noi le distrazioni non ci sono. Vedo una squadra determinata e vogliosa. Siamo alla metà della salita e finché non si vede la cima bisogna continuare a pedalare”.

Milan, Pioli sui singoli giocatori

L’allenatore del Milan parla anche dei singoli giocatori. Su Kessié e Tomori: “Franck è diventato un giocatore completo, è molto attento e disponibile in tutte le situazioni. Ha raggiunto un livello molto alto ma può crescere ancora. L’impatto di Tomori è molto positivo sia mentalmente che a livello di prestazione. Ora però pensiamo alla partita di domani”. Su Mandzukic e Leao: “Sono contento che Mario stia bene. Non ha i 90′ nelle gambe ma ha fatto una grande settimana di allenamenti. Si sa muovere molto bene, sbagliando raramente i tempi di gioco. Leao sa svariare molto bene e andare in profondità. Sono convinto della sua crescita, è molto migliorato rispetto alla passata stagione per la volontà che mette dentro la partita”.