Nations League, Croazia-Spagna 3-2: Kramaric e Jedvaj rimettono in corsa i croati per la qualificazione

107

La Croazia è ancora viva. Al termine di una partita entusiasmante, soprattutto nel secondo tempo, i vice Campioni del Mondo hanno battuto per 3-2 la Spagna, rientrando in corsa per la qualificazione alla Final Four della UEFA Nations League. I croati hanno dimostrato di volere di più questi tre punti, cercando il gol con veemenza nei minuti conclusivi e trovandolo proprio in extremis. La ripresa è stata comunque uno spot per il gioco del calcio. Capovolgimenti di fronte continui, occasioni a raffica da entrambe le parti e ritmi elevatissimi.

Dopo un primo tempo a reti concluso a reti inviolate, lo show si apre al 54′. Perisic recupera di testa un disimpegno errato della retroguardia spagnola e lancia Kramaric che fredda De Gea uscito alla disperata. La gioia per il vantaggio dura pochissimo. Al 56′ Isco fa a fette la retroguardia della squadra di Dalic e mette al centro un cioccolatino per Dani Ceballos, che deve solo spingere in rete il pallone del pareggio. I padroni di casa si riportano avanti al 69′. Modric pennella un pallone perfetto sul secondo palo. Jedvaj, dimenticato dalla difesa spagnola, insacca di testa da pochi metri. Al 77′ Sergio Ramos riporta il risultato in parità, trasformando un calco di rigore concesso dall’ arbitro Kulbakov per un tocco di mano di Vrsaljko in area. Le due squadre continuano a cercare la rete fino all’ ultimo e a trovarla sono i padroni di casa. Al terzo minuto di recupero, al termine di un’ azione tambureggiante, il neo entrato Brekalo si libera al tiro. De Gea respinge sui piedi di Jedvaj che realizza il gol che fa esplodere il Maskimir. Per l’ ex terzino della Roma arriva anche la gioia della doppietta personale.

Con questo risultato, la Croazia appaia l’ Inghilterra al secondo posto del Gruppo 4 della Lega A con 4 punti. La Spagna resta al comando a quota 6, ma la squadra di Luis Enrique ha disputato stasera la sua ultima partita del raggruppamento. Le Furie Rosse sono certe di mantenere la categoria, ma non della qualificazione. Domenica il programma del girone si chiuderà con la sfida di Wembley tra Inghilterra e Croazia. Gli iberici dovranno sperare in un pareggio tra le due avversarie per accedere alla Final Four. Ne consegue che chi vincerà tra inglesi e croati otterrà il passaggio alla fase conclusiva del torneo, mentre gli sconfitti retrocederanno in Lega B. Qualora l’ incontro terminasse in parità, sarebbero i croati a retrocedere per una peggiore differenza reti.

TABELLINO

CROAZIA-SPAGNA 3-2

CROAZIA (4-2-3-1): Kalinic; Jedvaj, Vida, Lovren, Vrsaljko; Brozovic, Rakitic (68′ Vlasic); Perisic, Modric, Rebic (73′ Brekalo); Kramaric (89′ Pjaca). Ct: Dalic

SPAGNA (4-3-3): De Gea; Sergi Roberto, Sergio Ramos, Inigo Martinez, Jordi Alba; Saul (74′ Suso), Busquets, Dani Ceballos; Rodrigo (62′ Asensio), Iago Aspas (64′ Morata), Isco. Ct: Luis Enrique

Marcatori: 54′ Kramaric (C), 56′ Dani Ceballos (S), 69′, 90′ + 3′ Jedvaj (C), 77′ rig. Sergio Ramos (S)

Ammoniti: 70′ Rebic (C), 88′ Perisic (C) e Busquets (S), 90′ Dani Ceballos (S)

Corner: 5-3

Recupero: 1′ pt, 4′ st

Termina la partita. La Crozia batte per 3-2 la Spagna al termine di una partita bellissima.

90′ + 3′GOL CROAZIA! Brekalo tira in porta, De Gea respinge sui piedi di Jedvaj che insacca il tap-in. Croazia 3-Spagna 2.

90′ + 2′ – Un lancio diModric libera a rete Perisic. Il giocatore dell’ Inter entra in area ma il suo tiro viene resinto in corner da Sergio Ramos.

90 + 1′ – Modric pennella una punizione dalla trequarti. Lovren prende bene il tempo del colpo di testa ma il suo tiro è centrale. De Gea blocca con sicurezza.

90′ – Concessi 4 minuti di recupero. Giallo per Ceballos, autore di un intervento in ritardo su Vrsaljko.

89′ – Ultimo cambio nella Croazia: esce Kramaric, entra Pjaca.

88′ –  Ammoniti Perisic e Busquets, protagonisti di un accenno di rissa.

86′ – Morata se ne va sulla destra, salta Lovren e mette al centro un cross teso. Kalinic esce e blocca. Kramaric sul capovolgimento di fronte percorre 50 metri palla al piede e tira in porta dal limite dell’ area. Palla ribattuta in corner da Sergio Ramos.

84′ – Perisic dall’ out di sinistra scarica il pallone su Modric. Il numero 10 carica il destro dalla distanza ma scivola al momento di colpire il pallone.

80′ – Traversone di Sergi Roberto, Isco schiaccia di testa ma la palla viene respinta da Vida. A rimorchio arriva Dani Ceballos, che calcia dai 20 metri. La sfera viene fortuitamente respinta da Morata.

78′ – Asensio percorre metà campo palla al piede e tira in porta dai 16 metri. Palla alta.

77′ GOL SPAGNA! Sergio Ramos dagli 11 metri spiazza Kalinic. Croazia 2-Spagna 2.

76′RIGORE PER LA SPAGNA! Vrsaljko colpisce con il braccio largo un pallone vagante in area. Kulbakov indica il dischetto.

75′ – Suso pesca ottimamente Sergi Roberto con una grande imbucata. Il suo tiro viene respinto da Kalinic. Morata si avventa sul pallone ma Vrsaljko respinge il suo colpo di testa sulla linea.

73′ – Secondo cambio nella Croazia: esce lo stesso Rebic, al suo posto entra Brekalo. Ultimo cambio nella Spagna: esce Saul, entra Suso.

72′ – Brozovic recupera palla a centrocampo e lancia Rebic. Il croato si presenta tutto solo davanti a De Gea, bravissimo a rimanere in piedi fino all’ ultimo e a deviare in corner il tiro dell’ avversario.

70′ – Ammonito Rebic per gioco falloso.

69′GOL CROAZIA! Gran cross di Modric che pesca Jedvaj solo sul secondo palo. Facile per lui battere di testa De Gea da distanza ravvicinata. Croazia 2-Spagna 1.

68′ – Primo cambio nella Croazia: esce Rakitic, entra Vlasic.

67′ – Traversone rasoterra di Sergi Roberto. Vida serve Asensio sbagliando la respinta, ma per sua fortuna coglie di sorpresa anche l’ avversario che non riesce a calciare a rete.

66′ – Dani Ceballos serve Isco. Il giocatore del Real entra in area ma non riesce a calciare a rete, provando un dribbling di troppo.

64′ – Seconda sostituzione nella Spagna: esce proprio Iago Aspas, entra Morata.

63′ – Cross rasoterra di Sergi Roberto. Kalinic devia male il pallone sul quale si avvenata Iago Aspas. Lo spagnolo a porta vuota centra la traversa.

62′ – Prima sostituzione nella Spagna: esce Rodrigo, entra Asensio.

61′ – Percussione di Rakitic che si incunea in area e fa partire un gran sinistro che termina sull’ esterno della rete.

56′GOL SPAGNA! Isco se ne va sulla destra e appogigia il pallone a Dani Ceballos. Il centrocampista iberico di piatto deve solo insaccare il gol del pareggio. Croazia 1-Spagna 1.

54′GOL CROAZIA! Perisic recupera palla su un disimpegno sbagliato della retroguardia spagnola e serve Kramaric. Il numero 9 entra in area e fredda De Gea. Croazia 1-Spagna 0.

49′ – Cross di Jordi Alba. La traiettoria del pallone è lenta e permette a Kalinic di calcolare bene il tempo dell’ uscita. L’ azione sfuma.

Iniziato il secondo tempo.

CROAZIA-SPAGNA, SECONDO TEMPO

Le squadre stanno rientrando in campo per disputare il secondo tempo. Non ci sono cambi.

0-0 tra Croazia e Spagna al termine del primo tempo a Zagabria. I croati sono partiti meglio rispetto agli avversari, praticando un pressing alto e conducendo una gara aggressiva. Due le occasioni fallite, prima con Perisic che ha colpito un legno e poi con Kramaric. Gli iberici hanno mantenuto un maggior possesso palla, invero piuttosto sterile. Sul finire della frazione le Furie Rosse hanno alzato il baricentro, schiacciando gli avversari nella propria metà campo ma senza mai riuscire a rendersi realmente pericolosi. La sensazione è che la gara possa essere sbloccata da un episodio.

Termina il primo tempo. Le squadre vanno a riposo. Croazia e Spagna sono ancora ferme sul risultato di 0-0.

45′ – Isco salta Vida e tira in porta dai 20 metri. Klinic con la punta delle dita devia il suo tiro in calcio d’ angolo. Concesso 1 minuti di recupero.

43′ – Saul recupera sulla trequarti avversaria, si libera di Brozovic e tira in porta. La sfera termina alta sopra la porta di Kalinic.

38′ – Isco triangola con Jordi Alba. Il terzino del Barcellona arriva sul fondo e mette al centro un cross insidioso. La palla è però troppo a ridosso di Kalinic, che la fa sua senzza difficoltà.

33′ – Traversone da sinistra di Rebic. Perisic si avventa di testa sul pallone, ma manda alto da ottima posizione.

32′ – Lancio di Saul. Sergi Roberto, dal vertice basso dell’ area, al volo mette al centro il pallone. Iago Aspas disturba l’ uscita di Kalinic, che manca l’ aggancio col pallone. Kulbakov ferma tutto fischiano una punizione in favore della Croazia.

30′ – Lancio dalle retrovie di Sergio Ramos. Kalinic controlla l’ arrivo di Isco e fa suo il pallone.

28′ – Rebic si avventa su un retropassaggio sbagliato a centrocampo, entra in area ma invece di tirare mette al centro il pallone. Nessun giocatore croato è in area e l’ azione sfuma.

17′ – Kramaric apre il gioco per Perisic, che entra in area e tira in porta. Conclusione ribattuta dalla retroguardia spagnola. Modric prova a rimettere al centro la sfera, ma Sergio Ramos respinge l’ insidia.

14′ – Tiro cross di Perisic sul quale Kramaric in spaccata non arriva per un soffio. Grande occasione fallita dalla Croazia

10′ – Tocco elegante di Rodrigo a cercare Iago Aspas. Lovren fa scudo con il corpo e protegge l’ uscita di Kalinic.

9′ – Un traversone da sinistra da Vrsaljko manda in affanno la difesa spagnola. Sergio Ramos spazza via il pallone mandandolo in corner.

6′ – Lancio di Rakitic che pesca Perisic libero sulla fascia destra. Il nerazzurro rientra e tira in porta da posizione angolata, centrando il palo.

Calcio d’ inizio. E’ cominciata Croazia-Spagna.

CROAZIA-SPAGNA, PRIMO TEMPO

Le squadre stanno entrando in campo in questo momento. Dopo gli inni nazionali, la partita avrà inizio.

I giocatori hanno ultimato il riscaldamento e sono rientrati negli spogliatoi per ricevere le ultime disposizioni dai due ct. Tra poco avrà inizio il match.

Amici di Sport Paper, buonasera e benvenuti alla diretta scritta testuale di Croazia-Spagna. E’ la quinta gara in programma nel Gruppo 4 della Lega A della UEFA Nations League. Pochi minuti fa sono state comunicate la formazioni ufficiali delle due squadre.

CROAZIA-SPAGNA, FORMAZIONI UFFICIALI

CROAZIA (4-2-3-1): Kalinic; Jedvaj, Vida, Lovren, Vrsaljko; Brozovic, Rakitic; Perisic, Modric, Rebic; Kramaric. Ct: Dalic

SPAGNA (4-3-3): De Gea; Sergi Roberto, Sergio Ramos, Martinez, Jordi Alba; Saul, Busquets, Dani Ceballos; Rodrigo, Iago Aspas, Isco. Ct: Luis Enrique

Arriva il momento dei verdetti in Lega A della UEFA Nations League. Da oggi a martedì si giocano le ultime due giornate della fase a gironi, che decreteranno il quadro delle qualificate alla Final Four e delle retrocesse in Lega B. Si parte stasera con una sfida cruciale per le sorti del Gruppo 4: Croazia-Spagna. Gara che avrà luogo nell’ infuocata atmosfera dello stadio Maksimir di Zagabria. La partita avrà inizio alle 20:45.

CROAZIA-SPAGNA, PROBABILE FORMAZIONE CROAZIA

La Croazia è all’ ultima spiaggia. I vice Campioni del Mondo sono il fanalino di coda del girone, avendo raccolto solo 1 punto fino a questo momento. I croati però possono ancora sovvertire le sorti di un raggruppamento che al momento li vede come i principali indiziati per la retrocessione. Con un successo stasera, appaierebbero al secondo posto l’ Inghilterra a quota 4 punti. Si aprirebbe quindi la possibilità di potersi rimettere in corsa almeno per la salvezza. Il ct Zlatko Dalic presenterà una probabile formazione schierata in campo con il modulo 4-3-3. Livakovic tra i pali. Linea difensiva con Lovren e Vida centrali, affiancati sugli out da Jedvaj e Pivaric. Centrocampo di gran classe e tecnica, affidato a Modric, Kovacic e Rakitic. Il tridente offensivo vedrà protagonisti Kramaric, Rebic e Perisic.

CROAZIA-SPAGNA, PROBABILE FORMAZIONE SPAGNA

La Spagna è in testa alla classifica del Gruppo 4 con 6 punti. Espugnando Zagabria stasera, le Furie Rosse otterrebbero la certezza della qualificazione alla Final Four. Un pareggio o una sconfitta rimetterebbero viceversa tutto in gioco. Gli iberici disputano oggi la loro ultima gara del girone e non potranno quindi più aumentare il proprio bottino di punti. Per non correre rischi e assicurarsi il pass per accedere alla fase conclusiva del torneo, il ct Luis Enrique dovrebbe giocarsela con una probabile formazione adottante un 4-3-3 speculare a quello degli avversari odierni. De Gea in porta. Retroguardia con Sergio Ramos e Albiol al centro, supportati dai terzini Azpilicueta e Gayà. Linea mediana formata da Saul, Busquets e Dani Ceballos. Il trio d’ attacco sarà invece composto da Asensio, Morata e Isco.

CROAZIA-SPAGNA, L’ ARBITRO

L’ arbitro dell’ incontro sarà il sig. Aleksei Kulbakov, appartenente alla Federazione bielorussa.

CROAZIA-SPAGNA, PROBABILI FORMAZIONI

CROAZIA (4-3-3): Livakovic; Jedvaj, Vida, Lovren, Pivaric; Modric, Kovacic, Rakitic; Kramaric, Rebic, Perisic. Ct: Dalic

SPAGNA (4-3-3): De Gea; Azpilicueta, Sergio Ramos, Albiol, Gayà; Saul, Busquets, Dani Ceballos; Asensio, Morata, Isco. Ct: Luis Enrique