Nets, Kyrie Irving è un mistero anche per Coach Nash: “Spero stia bene”

86

Nonostante i Brooklyn Nets siano riusciti a superare i Philadelphia 76ers senza Kevin Durant e Kyrie Irving, la vera storia è proprio relativa all’assenza di quest’ultimo, che non si unirà ai suoi neanche nella partita di stanotte contro i Memphis Grizzlies.

Annunciata a poche ore dell’incontro come dovuta a motivi personali è diventata sempre più un mistero, fino a quando il capo allenatore dei suoi, Steve Nash, ha ammesso: “Gli ho mandato un messaggio mezz’ora fa e non mi ha risposto. Ovviamente i miei pensieri sono con lui e spero stia bene. E’ una questione privata.”

Una situazione del genere, scoppiata intorno ad un giocatore tanto chiacchierato non poteva che far notizia. Le fonti più attendibili, come ESPN.com, riportano come il giocatore sarebbe rimasto in contatto con diversi membri della società, tenendo il tutto sotto controllo. Altre, invece, hanno cominciato a far rimbalzare una potenziale dichiarazione di Kyrie stesso, ancora non smentita da giocatore o franchigia: “Non mi andava di giocare.” 

Insomma, parole che se in qualche modo dovessero rivelarsi anche solo vagamente vicine alla realtà costerebbero senza dubbio caro alla stella di Brooklyn. Come detto, comunque, le fonti più affidabili parlano di una situazione privata e nota alla franchigia. Resta solo da vedere come si evolverà il tutto.