NFL 2021 – Il recap dei Wild Card Games

L'emozionate weekend di Wild Card Games con sorprese, conferme e rimpianti.

207

I Wild Card Games della NFL ci hanno lasciato un weekend di ottimo football, con qualche sorpresa e qualche lacrima che non guasta mai.

Las Vegas Raiders at Cincinnati Bengals 19-26

Bella partita tra la sorpresa Raiders ed i brillanti Bengals. Burrow e compagni si sono dimostrati subito in grado di prendere la testa della gara ma, nonostante uno dei migliori roster offensivi della Lega, non sono riusciti a chiuderla, merito della difesa dei Raiders che nel secondo tempo ha riportato in gara Carr e compagni. Purtroppo le scelte poco lucide dell’OC ed un Carr altalenante a dir poco, hanno precluso ai Raiders l’ennesima rimonta stagionale, che si è fermata sulla Goal-line. Per i Raiders è stata comunque una stagione positiva mentre per i Bengals, tornati alla vittoria ai playoff dopo 31 anni, il sogno continua.

New England Patriots at Buffalo Bills 17-47

Per chi pensava ad una sfida equilibrata e combattuta fino all’ultimo secondo, la delusione è stata amarissima. I Bills hanno dominato la partita e già nel primo è stato game-over per i Patriots, sotto 27-3 ed incapaci di arrestare la marcia di Allen (5 TDs) e compagni. Gli applausi vanno a coach McDermott che ha annullato l’attacco dei Patriots sulle corse e costretto Mac Jones a lanciare. Purtroppo il rookie ex Alabama ha visto i suoi compagni droppare anche i passaggi più semplici e, nonostante l’impegno, ha dovuto chinare il capo davanti ai campioni della AFC East. Per i Patriots è la seconda peggior sconfitta di sempre ai playoff ed un brutto epilogo di stagione, mentre i Bills si preparano ad un’altra battaglia all’Arrowhead contro i Chiefs.

Philadelphia Eagles at Tampa Bay Buccaneers 15-31

Partita scontata doveva essere e scontata è stata. Tom Brady ha dominato la difesa degli Eagles con la naturalezza e semplicità del campione, colpendola con le sue armi migliori, Rob Gronkowski e Mike Evans. Già a fine primo tempo la partita è sembrata chiusa (17-0) ma, nel secondo tempo, gli Eagles hanno avuto una reazione e sembravano poterla riaprire, salvo sprecare tutto con due turnovers che hanno regalato il 31-0 ai Buccaneers. Uno spunto interessante per il futuro di questi playoff è il ritorno della difesa aggressiva e dominante dei Buccaneers, per intenderci quella che ha dominato lo scorso Superbowl, e quando concedi poco ed hai Tom Brady la vittoria è sempre ad un passo. Salutano i playoff gli Eagles che si preparano ad una offseason con tre scelte al primo round del Draft 2022, per una squadra che vuole confermarsi nella prossima stagione.

San Francisco 49ers at Dallas Cowboys 23-17

La sorpresa del weekend è arrivata da Arlington e l’hanno regalata i San Francisco 49ers che hanno battuto meritatamente i Dallas Cowboys. Partita preparata in modo eccellente da coach Shanahan che ha chiuso gli spazi a Prescott e compagni e, con la solita gestione brillante dell’offense, ha colpito la difesa di Dann Quinn, incapace di arginare Samuel ed Aiyuk. Con Prescott sempre di difficoltà ed Elliott incapace di sfondare con le corse, i 49ers si sono portati sul 23-7 nel terzo quarto, prima di lasciare campo ai Cowboys, soprattutto a causa di Jimmy Garoppolo, che ha macchiato una prestazione fin lì ottima con errori grossolani. Tuttavia i Cowboys hanno sprecato i due possessi finali con scelte indegne e lasciano i playoff nel peggiore dei modi, ovvero con il rimpianto per quello che si poteva e non è stato fatto. I 49ers, invece, si dimostrano i veri underdog della stagione e lasceranno il caldo della California per andare a sfidare i Green Bay Packers nella gelida tundra.

Pittsburgh Steelers at Kansas City Chiefs 21-42

Il dominio Chiefs chiude la stagione miracolosa degli Steelers e la carriera di Ben Roethlisberger, che ha assistito dal campo ad un’altra prestazione “monstre” da parte di Patrick Mahomes (404 yards e 5 TDs). La partita è durata poco più di un quarto, perché dopo il TD di T.J. Watt, i Chiefs hanno deciso che era finito il momento di scherzare ed hanno messo gli Steelers all’angolo, facendoli respirare solamente a fine terzo quarto, quando il risultato diceva 35-7. Purtroppo per Tomlin la sua OL è stata demolita dai Chiefs e l’offense non è riuscita a rimanere in campo il tempo necessario per far respirare la difesa, crollata dopo 20 minuti praticamente sempre in campo. Gli Steelers salutano Big Ben e cercheranno di ripartire per un nuovo ciclo, sempre con Tomlin al comondo, mentre i Chiefs attendono i Buffalo Bills per la riedizione del Championship della scorsa stagione.

Arizona Cardinals at Los Angeles Rams 11-34

Il Bluff dei Cardinals viene letto e scoperto da McVay che con i suoi Rams ha messo fine sul nascere ai sogni di gloria di Murray e compagni. I Rams in modo sorprendente hanno dominato la sfida del SoFi Stadium lasciando i Cardinals a 0 per quasi 40 minuti nei quali si sono portati sul 28-0 grazie ad una difesa aggressiva e ad un attacco in cui Stafford ha trovato OBJ e Kupp nella migliore condizione possibile. La buona notizia in casa Rams è stata anche il nuovo vigore del running game che, con il recupero di Akers e la crescita di Michell, è sembrato finalmente credibile ed efficiente. I Cardinals, invece, hanno messo in mostra tutti i loro difetti: una OL modesta, una secondaria stile scolapasta ed un QB sopravvalutato che nei momenti di difficoltà regala errori e perle agli avversari. I Cardinals salutano meritatamente la post-season mentre McVay ed i suoi Rams cercheranno vendetta contro Tom Brady e Rob Gronkowski nel divisional.

I Divisional Games

Settimana prossima è tempo di Divisional Games, questi i match in programma

Cincinnati Bengals at Tennessee Titans

San Francisco 49ers at Green Bay Packers

Los Angeles Rams at Tampa Bay Buccaneers

Buffalo Bills at Kansas City Chiefs

Alla prossima settimana

Ilda Ceriku
Redattrice SportPaper.it e responsabile agenzia fotogiornalistica KeyPress