Océan Prenen, KAA Gent Ladies: “Il calcio sarà il mio mestiere”

144
Océan Prenen

Esclusiva – Intervista con Océan Prenen

Océan Prenen, calciatrice del KAA Gent Ladies, si racconta in esclusiva per SportPaper. Ovviamente la pandemia di covid-19 ha messo a dura prova la vita di un’atleta ma, nonostante questo periodo di difficoltà, lei non ha dubbi: “Attendo con impazienza il ritorno in campo, la ripresa delle partire. Il coronavirus ha imposto lo stop anche al nostro campionato ma io continuo a lavorare, ad allenarmi individualmente”.

Calcio e futuro, un solo obiettivo

Gioco a calcio per passione ed amo quello che faccio. Proprio per questo motivo voglio fare del calcio il mio mestiere” racconta Océan Prenen. Nonostante sia ancora giovanissima ha le idee ben chiare sul suo futuro calcistico: “Punto ad arrivare il più in alto possibile. Partendo dal Belgio ma anche aprendo alla possibilità di scoprire altri campionati per arricchire il mio bagaglio epserienziale”.

Océan Prenen

Quello del calcio femminile resta un mondo ancora in pieno sviluppo anche se – con le dovute differenze e proporzioni – sta prendendo campo in sempre più paesi: “Anche la tv comincia ad interessarsi al nostro sport e anche se non alla stessa velocità si sta diffondendo in sempre più aree. Sono sicura che negli anni a venire continuerà la sua crescita” conclude.

Idoli e ispirazione

Guarda con attenzione ai calciatori e alle calciatrici del suo paese, Océan Prenen e se tra gli uomini il suo idolo è Eden Hazard, tra le ragazze spunta il nome di Tessa Wullaert. 

Amo il modo in cui gioca, la semplicità con la quale sembra riuscire a fare tutto e il suo impegno” spiega parlando del 30enne attaccante del Real Madrid. Poi la sua attenzione si sposta verso Tessa Wullaert, attaccante dell’Anderlecht e della nazionale belga: “La seguo da molto tempo sia per le sue caratteristiche che per il suo impegno nel mondo del calcio femminile”.