Parma-Roma 2-0, Fonseca: “Non è un problema di Dzeko o Mayoral, ma collettivo”

Brutta sconfitta per la Roma, al Tardini finisce 2-0 per il Parma. Frenata verso la corsa Champions League per i giallorossi.

131
Roma Braga
Paulo Fonseca ph: Fornelli/Keypress

Parma-Roma 2-0

Il Parma trova la vittoria in Serie A dopo 17 giornate e vince a discapito della Roma. La formazione di Fonseca perde punti importanti verso la zona Champions. I crociati prendono una boccata d’ossigeno con il successo sui giallorossi, ma restano in 19^ posizione con 19 punti. La formazione di D’Aversa va a segno con Mihaila nel primo tempo (9′) e Hernani nella ripresa (59′). Roma ferma al 5^ posto con 50 punti.

Paulo Fonseca: “Non voglio alibi”

Al termine della brutta sconfitta al Tardini, parla Paulo Fonseca. Il tecnico della Roma analizza il ko, senza trovare scuse: “Stanchezza? Non voglio alibi, non possiamo prendere gol così. Quell’episodio ha cambiato la partita. Hanno segnato e si sono chiusi a controllare. Noi dopo abbiamo avuto difficoltà a creare, sono episodi che cambiano la partita. È vero che nel primo tempo abbiamo gestito palla, ma loro hanno abbassato tutti i giocatori ed è difficile far male se non giochi velocemente”. La sconfitta non è certo un demerito degli attaccanti, Fonseca sottolinea: “Non penso che sia un problema degli attaccanti. Dzeko ha lavorato molto oggi, ha fatto bene i movimenti, ma non gli sono arrivati buoni palloni, era difficile oggi per lui. Non è un problema di Dzeko o Mayoral, ma collettivo“. Il portoghese non ha ancora una visione a 360° del ko di oggi, non ha ancora parlato con i giocatori al riguardo, dichiara: “Non ho detto niente, di solito non parlo dopo la partita, salvo rare eccezioni. Vado a casa, rivedo la gara, poi ne parliamo il giorno dopo. Subito dopo non ne parlo, non vorrei fare un’analisi ingiusta. Devo prima rivedere la partita, voglio essere giusto con i giocatori”.