Risultati NBA, brivido Lakers, volano Spurs e Suns, ancora LaMelo

116

Nottata NBA ricca di azione quella appena passata, durante la quale spiccano le vittorie dei Los Angeles Lakers, col brivido, dei San Antonio Spurs e dei Phoenix Suns. Continua a impressionare poi LaMelo Ball, che sforna l’ennesima prova decisiva per la vittoria dei suoi Charlotte Hornets.

Serata non semplicissima quella dei Lakers orfani di Anthony Davis, che vengono trascinati al supplementare dagli OKC Thunder di un super Shai Gilgeous Alexander, autore di 29 punti, 7 rimbalzi e 10 assist e di tre tiri liberi decisivi sul finire del quarto periodo. Alla fine i campioni in carica la spuntano 112-119, forti di un LeBron James da 28 punti, 14 rimbalzi e 12 assist e dei 21 punti e 8 rimbalzi di Montrezl Harrell in uscita dalla panchina.

Terza vittoria di fila poi per i sorprendenti San Antonio Spurs, che superano i Golden State Warriors per 100-105 e si attestano al quinto posto ad Ovest, con un record di 14-10. Super prestazione per Dejounte Murray, da 27 punti, 10 rimbalzi, 4 assist e ben 8 palle rubate, 21 punti e 10 assist poi per DeMar DeRozan. Gara che si chiude con una giocata maldestra di Draymond Green, che con diversi secondi sul cronometro, la palla in mano e il risultato sul 100-103 decide di tirare da tre fuori equilibrio e praticamente da centrocampo sperando probabilmente in un fallo poi mai arrivato.

Stessa serie vincente per i Phoenix Suns, che precedono San Antonio in classifica (14-9) e fanno tre in fila contro i Cleveland Cavaliers. Protagonista assoluto Devin Booker, che nel tanto atteso incontro con Collin Sexton fa registrare 36 punti e 8 assist. Si ferma invece a 23 e 5 la point-guard comunque sempre più leader dei suoi. Suns che hanno dovuto fare anche a meno di Chris Paul, rallentato da un problemino fisico, ma che possono contare ancora su Mikal Bridges, che chiude con 22 punti, 4 rimbalzi e 5 assist.

Continua infine la crescita di LaMelo Ball, la seconda scelta del Draft 2020 trascina i suoi Charlotte Hornets alla seconda vittoria di fila con una prova da 24 punti, 7 rimbalzi, 10 assist e 7 triple realizzate. A farne le spese gli Houston Rockets, superati nettamente per 94-119.