Rocconi: “Vi spiego come vivere di scommesse”

163

“Tennis Betting – Il Manuale Sacro” – Il nuovo libro di Christian Rocconi

Abbiamo il piacere e la possibilità di rivolgere qualche domanda ad uno dei migliori Sport Trader presenti in Europa.

In compagnia di Christian Rocconi, il professionista che è riuscito a portare in Italia le più avanzate e vincenti tecniche di analisi dei mercati sportivi.

Italiano di nascita, con una forte propensione agli investimenti, Rocconi ha saputo generare 100 mila euro di utili grazie al mondo delle scommesse sportive.

Il suo più grande vanto è quello di aver portato in Italia un approccio professionale ed economicamente vantaggioso al Tennis Betting.

La sua storia, è diventata ben presto la storia che ispira e aiuta centinaia di scommettitori e investitori ad eccellere nel mondo del Betting.

christian-rocconi-trader-sportivo

Partiamo subito dal concreto, parlami di quei periodi negativi che ti capita di attraversare con il Betting

Alcune volte sono felice di condividere i miei errori quando opero, è inutile nascondersi, perdere fa parte dell’investimento. Credo che le persone mi apprezzino di più quando mostro che anche un professionista può sbagliare.

In alcuni momenti capita di perdere una parte del capitale, di trovare dei risultati sorprendentemente in rosso. Per questo reputo la gestione del bankroll essenziale per chiunque vuole vivere di scommesse.

Disciplina autocontrollo e un corretto mindset sono essenziali nel betting. Le tecniche di Money Management rappresentano la base matematica sulla quale fondare il betting operativo.

Sappiamo che ti piace operare nel Betting Exchange, la scelta di questo mondo ti sta portando grandi soddisfazioni. Ritieni il trading sportivo la chiave per vivere di scommesse?

Il Betting Exchange rappresenta per me la più grande fonte di profitto. Al giorno d’oggi se vuoi vivere di scommesse devi per forza tradare sui mercati sportivi. Purtroppo in Italia non è più possibile scommettere sul .com per una serie di leggi assurde, questo ha fatto migrare molti professionisti in Paesi come il Regno Unito.

Il 98% dei miei profitti derivano dal tradare sui mercati sportivi.

A tuo parere è meglio scommettere su molte partite oppure è preferibile tradare su pochi eventi?

Negli ultimi 2 anni ho lavorato sempre con puntate molto alte su singoli match. Quando scommetti in questo modo devi essere un cecchino, le analisi sono un tassello importante del betting, devi conoscere ogni singola Macro Variabile come spiego anche nel mio libro.

Difficilmente scommetto su più partite nell’arco di 24 ore. Dall’ultimo resoconto che ho redatto nel 2018 avevo una media di 4 bet settimanali. Preferisco concentrarmi su pochi match ma di assoluto valore operativo.

Meglio scommettere sul Tennis o Calcio?

Il mio Betting è incentrato quasi esclusivamente sul Tennis, un mercato dove amo analizzare i match e tradare in Live.

In Italia siamo tutti fissati con il calcio, ma le opportunità di guadagno che si nascondono dietro il tennis sono immense. Devo dire che il football è lo sport meno seguito dai bettor professionisti. Tennis e ippica sono i più amati.

Per seguire questi sport però devi immergerti completamente nel .com, in Italia come dicevo prima è totalmente impossibile realizzare profitti di un certo spessore. Il problema della liquidità del .it è giustamente molto sentito dai professionisti.

Uno scommettitore professionista deve avere delle regole, il confine tra investimento e giocare d’azzardo può diventare così sottile?

Ritengo sia indispensabile avere un approccio da investitore al betting: controllare le proprie finanze, avere particolare cura degli stake e disporre di un sistema di analisi solido sono requisiti essenziali per un trader sportivo.

Nel mio betting seguo particolari regole che ho impostato prima, ho cura del mio capitale.

Quando analizzo i mercati seguo una precisa categorizzazione dei dati, secondo un sistema di analisi composto da Macro e Micro Variabili. La ricerca delle quote di valore è essenziale nel mio betting. La disciplina con cui analizzo i match è ferrea, cerco di prendere molto sul serio la mia professione.

Nel Betting tradizionale sono diversi i bettors che scelgono i mercati minori per sfruttare le quote sbagliate dei bookmaker. Cosa ritieni sia più giusto fare nel Betting Exchange?

Per un trader sportivo è fondamentale scommettere su quote di valore, questa è la ragione che mi ha spinto molti anni fa a sviluppare un sistema di analisi per trovare le Value Bets.

La versione di questo sistema è stata aggiornata di anno in anno fino ad arrivare alla nascita dello strumento odierno, che poi è lo stesso che mi ha permesso di eccellere e guadagnare costantemente con il trading sportivo.

Solitamente scommetto su match dove le motivazioni degli sportivi in campo sono altissime, mi piace affermare che le mie bet sono in trend con gli obiettivi dei tennisti.

L’uscita del tuo libro ” Tennis Betting – Il Manuale Sacro ” è stata una vera bomba per il mercato italiano. Spiegare come costruire un sistema di analisi per trovare le quote di Valore era qualcosa che nessuno in Italia aveva mai visto

Lo ritenevo necessario e doveroso. Il mio percorso di crescita nel betting è stato lungo e tormentato, e molto spesso ho trovato sostegno e supporto da professionisti internazionali.

Le loro consulenze abbinate alla mia esperienza sono state illuminanti per il mio betting. I risultati ottenuto fino ad oggi sono il frutto di questa entusiasmante combinazione.

Questo libro è veramente fenomenale nella semplicità con cui spiega un sistema tanto profittevole quanto apparentemente complesso. Per chi è questo libro?

Non sono necessarie competenze pregresse nel mondo del betting. Il libro è utile a chiunque vuole intraprendere un percorso di crescita sano è profittevole con il mondo delle scommesse sportive.

La facilità con cui viene spiegato il metodo variabile per variabile lo rende adatto a tutti.

Cosa consigli di fare a chi vuole vivere di scommesse?

Studiare da professionisti, sviluppare un coretto senso critico e fare formazione

A presto.