Ronaldinho paga 1,6 milioni di dollari e lascia il carcere

110
ronaldinho

Ronaldinho paga 1,6 milioni di dollari e lascia il carcere

La star del calcio Ronaldinho lascia il carcere di massima sicurezza in Paraguay dopo più di un mese e sconterà gli arresti domiciliari in un hotel di lusso. Il brasiliano è indagato per aver usato un passaporto falso per entrare nel paese. A Ronaldinho e suo fratello Roberto de Assis è stato anche chiesto di pagare una cauzione di 800.000 dollari ciascuno. L’ex vincitore della Coppa del Mondo è finito in carcere il 6 marzo dopo essere entrato nel piccolo paese sudamericano con un passaporto falso paraguaiano.

L’arresto di Ronaldinho

L’ex fuoriclasse del Barcellona e del Milan, è stato arrestato ad Asuncion, a due giorni dalla prima volta, con l’accusa di essere entrato nel Paese sudamericano con un passaporto falso. Ronaldinho e il fratello procuratore Roberto De Assis Moreira erano arrivati in Paraguay per una serie di eventi promozionali e benefici e stavano preparando il rientro in Brasile. Secondo il sito del giornale paraguayano “ABC Color”, l’accusa nei confronti di Ronaldinho e del fratello sarebbe però ancora più grave, perché i due, insieme all’imprenditrice locale Dalia Lopez, dovrebbero rispondere anche dell’accusa di riciclaggio di denaro sporco. Ora Ronaldinho e il fratello sono liberi su cauzione in attesa del processo.