Vlahovic, il no alla Fiorentina e l’accordo con la Juve: il retroscena

Il contratto del 9 viola scade nel 2023

225
Dusan Vlahovic ph: Fornelli/Keypress

Il contratto del 9 viola scade nel 2023

La questione del rinnovo di Dusan Vlahovic con la Fiorentina si fa sempre più scottante giorno dopo giorno. Secondo gli accordi con i viola, l’attaccante rumeno sarà svincolato solo nell’estate del 2023, ma diversi club, date le sue prestazioni costantemente di alto livello, sono già alla finestra per studiare un piano che permetta loro di ingaggiarlo prima, pagando il cartellino ma ad un prezzo ben minore del valore reale, oppure di convincerlo a firmare nell’estate in cui il suo contrattò cesserà di avere effetto.

 

Vlahovic, attenzione alla Juve

Ovviamente, il presidente viola Rocco Commisso vuole evitare a tutti i costi che si verifichi un nuovo caso alla Federico Chiesa, che diede la sua parola alla Juventus costringendo la società a venderlo prima che si liberasse a zero. Attualmente le società interessate a Vlahovic sembrano essere molte, ma di certo subire un secondo “inganno” di questo genere, soprattutto dato che si tratta di una squadra ben poco amata dai tifosi della Fiorentina (gemellati con il Torino), suonerebbe come una grande beffa.