5 consigli per scegliere le scarpe sportive

46

Lo
sport
è un fattore fondamentale per il nostro benessere psicofisico.
Praticare sport, infatti, è un gesto di amore che facciamo nei
confronti del nostro corpo e della nostra mente. Una delle
discipline più amate è la corsa.
Si tratta di uno sport che tutti possono praticare, a patto
che lo si faccia con oculatezza e con la giusta attrezzatura.

È
opportuno, infatti, prestare particolare attenzione alle
caratteristiche delle scarpe
sportive

che utilizziamo per fare jogging.
Ma come scegliere le scarpe adatte? In 5 consigli abbiamo cercato di
racchiudere gli aspetti più importanti da tenere in considerazione
prima dell’acquisto.

La
tomaia

Per
il benessere della nostra schiena e della nostra struttura
muscolare è importante che le scarpe
che scegliamo per fare jogging siano dotate di una tomaia
che avvolge il piede. Il piede, infatti, non deve ballare
all’interno della scarpa perché questo può causare infortuni
seri come distorsioni della caviglia, delle ginocchia e patologie
ai tendini.

L’aderenza
deve, dunque, essere massima, specie per quel che riguarda il
plantare. Ma occhio a tenere la scarpa troppo stretta.
L’allacciatura deve avere la giusta pressione, né troppo stretta,
né troppo larga.

La
leggerezza

Elemento
fondamentale nella scelta della scarpa
per lo sport

è la leggerezza. La scarpa deve essere leggera per evitare che
i muscoli delle gambe, al momento di massima flessione,
siano eccessivamente impegnati nel sollevare una calzatura
pesante. Queste calzature si classificano da A1, che è la
categoria delle scarpe più leggere, pensate per i
professionisti, ad A4, ossia le scarpe che hanno un forte
potere ammortizzante e quindi adatte ai podisti sopra i 90kg di
peso.

L’appoggio
plantare

Prima
di acquistare scarpe sportive
è indispensabile individuare il proprio appoggio plantare. Per
fare ciò bisogna valutare quando il peso del corpo, dopo la
fase di volo, si scarica sul terreno. In questo caso l’arco
plantare tende a cedere verso l’interno e tale effetto
viene definito come pronazione fisiologica. Quando questo effetto è
accentuato l’appoggio è da iperpronatore. Se, infine, l’effetto
avviene nella parte esterna del tallone ci troviamo di fronte ad
un atteggiamento supinato.

La
libertà di movimento

I
nuovi modelli di scarpe pensate per lo sport hanno la suola
divisa in due parti. Questo ci permette di muovere liberamente
il piede. In più le scarpe di ultima generazione sono dotate di
un collarino capace di proteggere la caviglia.

Il
tessuto

Il
tessuto è parte fondamentale della scarpa. La calzatura
per lo sport

deve essere fatta di un tipo di tessuto traspirante per
consentire al piede di rimanere sempre asciutto durante la
sessione di allenamento.
Inoltre i materiali usati devono essere molto resistenti ed
allo stesso tempo leggeri, in modo da facilitare i nostri movimenti.

La
scarpa perfetta deve essere in grado di accompagnare e
facilitare i nostri scatti potenti e veloci e di compensare
l’affaticamento degli arti durante la sessione di allenamento.

La
scelta della scarpa, dunque, è di primaria importanza per il
benessere del nostro piede ma allo stesso tempo diviene importante
anche per tutto il nostro corpo.