Bottas: “Contento per la vittoria”. Vettel: “Complimenti, è la sua giornata”

183

Bottas e Vettel in conferenza stampa dopo il GP di Russia

Weekend costante premiato dal gradino più alto del podio. Meglio di così non poteva andare a Valtteri Bottas, che ha fatto tutto in partenza, uno slancio che gli ha permesso di mettersi davanti alle rosse e vincere il gran premio guidando benissimo
fatta eccezione per l’errore alla curva 13 nel trentottesimo giro.

Prima vittoria in carriera per il ventisettenne. “Ci è voluto un po’ di tempo, più di 80 gare ma ne è valsa la pena aspettare. È stata una curva di apprendimento per me. In inverno c’è stata questa grande opportunità di unirmi a questo team e grazie a loro è arrivata la vittoria“.
Sul bilancio della stagione finora. “È stato un inizio complicato, anche oggi la battaglia con la Ferrari è stata serrata. Non possiamo permetterci di finire le gare in doppietta come in passato, ci sarà da lottare ogni gara“.

A parlare è stato, poi, Sebastian Vettel, arrivato secondo. Una domanda sul doppiaggio di Massa per lui. “Stavo dando tutto per riprendere Valtteri e avere un’opportunità di passarlo nel rettilineo, forse ho perso più di quanto sperato, ma non conta oggi, l’uomo del giorno è Valtteri. Complimenti è la sua giornata”.

Poi ancora sulla strategia di ritardare la prima sosta. “Avevo delle gomme più fresche alla fine, avevo gap su Kimi e abbiamo deciso di allungare il primo stint sperando che Valtteri trovasse problemi di traffico e noi avessimo pista libera. Le abbiamo provate un po’ tutte ma abbiamo perso la gara in partenza“.

E allora proprio sulla partenza così ha parlato Vettel. “Diciamo che in partenza ero alla pari di Valtteri, lui ha avuto un po’ più slancio e una grande scia, io ho difeso l’interno ma arrivati in frenata lui era già davanti. È stato bravo a chiudermi la porta ed è lì che ha vinto la gara, poi ha anche effettuato un primo stint superbo, non sono riuscito a tenere il suo ritmo, è stato molto bravo.

Anche Kimi Raikkonen, votato pilota più popolare, si è sottoposto alle domande di Eddie Jordan sul podio.
Sono molto contento di avere un grande sostegno, in qualunque paese andiamo loro ci sono. Purtroppo oggi ho potuto regalare loro soltanto un terzo posto ma ci proverò la prossima volta“.
Deludente il podio dopo la conquista della prima fila? “Credo che sia stato un inizio di stagione lontano dall’ideale per quello che mi riguarda, ma comunque ho fatto un passo avanti e sono contento di come sono andate le cose. Ma sicuramente il terzo posto non è il nostro obiettivo. Abbiamo perso una posizione in partenza, poi non abbiamo avuto più tante occasioni. Continuiamo a lavorare e a migliorarci e arriveremo dove vogliamo. Dipende tanto dai piccoli dettagli che devono essere perfetti, poi puoi ottenere il primo posto perchè Le quattro macchine più veloci sono molto vicine.”

Bottas in chiosa sulla partenza ” Partire dalla seconda fila se parti bene non è male qui. Grazie alla scia sono riuscito a prendere l’interno in curva uno.”
Grosse aspettative su di lui. In passato ci sono stati grandi campioni del mondo finlandesi come Keke Rosberg e Kimi. “L’unico obiettivo della mia carriera, ma devo continuare a spingere per ottenerlo. Volevo ringraziare tutti i fan per il supporto”.

Grande deluso Lewis Hamilton che ai microfoni ha reso omaggio al compagno di squadra vincitore. “Grande risultato per lui e per il team, dato che le Ferrari partivano in prima fila. ha lottato alla grande, ho visto la battaglia con Seb. Io non ho avuto problemi di ritmo in realtà, ma di temperature troppo alte e ho dovuto rallentare. Sicuramente l’assetto in questo weekend aveva qualcosa di sbagliato. dobbiamo lavorare insieme come team per risolvere.”