Boxe, Joshua Franco vs Andrew Moloney: finisce in un controverso no contest

184

Fermato l’incontro al 2° round a causa del gonfiore all’occhio destro di Franco

Sabato sera all’MGM Grand di Las Vegas, Nevada, prima dell’incontro clou tra Crawford vs Brook, è salito sul ring anche l’australiano Andrew Moloney (21-1, 14 KO)  che ha sfidato il texano Joshua Franco (17-1-2, 8 KO) per il tiolo WBA dei pesi super mosca.

Moloney che ha ceduto il titolo a ‘El Profesor’ nel match disputato a giugno di quest’anno, sabato sera si sono presentati nuovamente sul ring uno davanti all’altro sempre per la cintura WBA, ma la decisione finale ha portato ad un ‘no contest’.

Nei primi round ‘The Monsterera chiaramente in vantaggio, anche se è giusto sottolineare che il match era appena iniziato, quindi era ancora tutto da decidere. Ma dopo sole due riprese, l’incontro è stato interrotto a causa del gonfiore all’occhio destro del pugile texano, causato dallo scontro delle teste dei due sfidanti.

L’arbitro Russell Mora ha così dichiarato la fine del match, affermando che l’infortunio era stato causato da una testata accidentale. La controversia che ne è seguita, ha portato la Nevada State Athletic Commission a consultare il replay istantaneo; nel rivedere l’episodio sembrava proprio che il pugile australiano avesse colpito Franco con un colpo causandogli una lesione all’occhio.

A seguito della revisione, che ha richiesto più di 20 minuti, l’NSAC ha dichiarato che il risultato sarebbe stato un no contest, confermando Joshua Franco il campione dei super-mosca WBA; lo sfidante a quel punto è uscito con rabbia dal ring.

Ai giornalisti di ESP Moloney ha dichiararto: “Quell’occhio è stato chiuso da 50 colpi. Ecco perché aveva l’occhio chiuso, non è stata la testata. Non c’è stata testata. Non posso credere che mi hanno portato via la possibilità di riprendermi la mia cintura. Mi sono allenato negli ultimi cinque mesi, sono stato lontano dalla mia famiglia.”  aggiungendo ancora: “Avevo il controllo del match ed ero nella strada giusta per una chiara vittoria. Mi stavo meritando questa vittoria!

Ovviamente è arrivata anche la protesta immediata da parte del Presidente di Top Rank, Arum era così irritato dalla decisione, che lui e il direttore esecutivo dell’NSAC Bob Bennett si sono scambiati opinioni contrastanti. I due sono stati addirittura rapidamente separati.

Bob Arum ha subito dichiarato: “Questa è una vergogna assoluta. Non c’era testata. Andrew Moloney dovrebbe essere il nuovo campione“.

Adesso spetterà alla Word Boxing Association la decisione di organizzare una rivincita tra Franco e Moloney.