Boxe, morto in un incidente stradale Travell Mazion

170
Travell Mazion

Lutto nel mondo della boxe, il giovane americano faceva parte della scuderia di pugili di Oscar De La Hoya

Travell Mazion è rimasto coinvolto in un tragico incidente d’auto ad Austin, in Texas negli Stati Uniti; l’incidente è risultato purtroppo fatale. Da quanto appreso il terribile scontro frontale è avvenuto il 15 luglio, con una vettura che viaggiava nel senso opposto di marcia; nell’altra macchina un uomo di 61 anni, anche lui deceduto subito dopo il trasporto in ospedale. Secondo quanto spiegato dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Texas, Mazion era a bordo della sua Cadillac STS 2010 ed è stato dichiarato morto sul colpo.

‘Black Magic’

Soprannominato “Black Magic“, Travell Mazion, classe 1995 avrebbe compiuto 25 anni il 24 luglio; era salito sul ring per il suo debutto da professionista nell’aprile del 2013 proprio ad Austin, quando vinse per ko tecnico l’incontro con Ricky Young. Da quel match, lo statunitense era riuscito a costruirsi una carriera luminosa conquistando 17 vittorie nei 17 incontri disputati.

Diversi i colleghi hanno espresso cordoglio per la sua morte, tra cui Oscar De La Hoya. L’ex campione del mondo era l’agente di Travell Mazion, il giovane pugile faceva infatti parte della scuderia di pugili della Golden Boy Promotion. De La Hoya ha pubblicato sul suo profilo social: “Sono ancora incredulo. Black Magic ci hai lasciato troppo presto! Con la tua scomparsa, non solo la boxe ma anche tutto il mondo ha perso una brava persona. Il mio cuore e le mie preghiere sono per te e per la tua famiglia”.

Vergil Ortiz Jr, pugile texano, ha dichiarato su Dazn: “Mi piacerebbe dedicargli il prossimo combattimento. Meritava molto di più. Non era solo un grande pugile, ma aveva tutti gli attributi di una grande persona, è un dramma vedere la sua vita portata via in questo modo“.